Pagine

venerdì 2 novembre 2018

I "Mondi Oltre i Poli" di A. F. Giannini






nota personale:

Quello che vi presentiamo è uno dei libri immancabili quanto introvabili per ovvi motivi, che ogni ricercatore dovrebbe potere visionare e rileggere più volte non tralasciando le proprie riflessioni; sulla vera natura del nostro mondo e della nostra esistenza; una testimonianza oculare trascritta con accuratezza e precisione di chi ha visto quello che è la vera realtà del nostro mondo, una verità negata e occultata da troppo tempo, dal potere che detiene le redini dei media, della finanza e delle nostre vite; 

Ci teniamo a sottolineare che queste verità sono state discusse e divulgate solo ai più degni fratelli delle varie società iniziatiche ed esoteriche, tramandati in forma di simbolismo e di conoscenza che veniva custodita dalle stesse nel percorrere delle ere.
Altro punto da sottolineare è che nel sito dove è stato trascritto e tradotto il libro con grande dispendio di energie di cui ringraziamo, si fa cenno alla teoria della terra piatta, mentre la verità è che la terra non è ne piatta ne tonda, ma il discorso dovrebbe essere incentrato nella multidimensionalità dell'universo, e che la terra è una dimensione tra tante altre dimensioni dove vivono svariate forme di vita, che si differenziano per forma ed diversa evoluzione spirituale .
Queste dimensioni sono delineate dai poli che sono l'ingresso per questi mondi; Ogni pianeta ha una dimensione interna ed una esterna (3 dimensione) dove viviamo noi, mentre i fratelli di agarthi vivono nella dimensione interiore, proprio come il corpo di un essere umano che presenta un corpo esteriore fisico-materiale e l'anima all'interno (come in basso come in alto, cosi in basso come in alto). 

 Le fasce che rappresentano la cupola a specchio




La rappresentazione della terra per le antiche civiltà e la rappresentazione della NASA



La terra è racchiusa in una bolla elettromagnetica che la divide dalle diverse dimensioni, essa è come un insieme di specchi che riflettono la luce degli altri pianeti o stelle, e del sole interno, di questi pianeti viene riflesso solo il lato esteriore materiale,essi appaiono distanti e vengono calcolati con lo spazio tempo, misure che nell'universo non esistono essendo una realtà multidimensionale e non spazio temporale come si vorrebbe fare credere.
Questi pianeti (o mondi) in realtà possono essere paralleli, lo stesso vale per il sole interiore (chiamato il cristallo nero da Giordano Bruno),che altro non è che un immenso vortice di energia che collega le due dimensioni ( buco nero), generando una forte energia che a noi appare riflessa sulla cupola di specchi e che conosciamo come il sole.


Rappresentazione di un vortice o buco nero che collega le dimensioni
Il simbolo del sole nero

La verità della multidimensionalità dell'universo è la più grande e sconvolgente questione che farà cadere tutti i poteri della terra, per questo motivo le missioni della NASA sono state falsificate con filmati girati nel deserto e fatti sembrare come lo sbarco sulla luna; per questo motivo gli astronauti della NASA quando vengono collegati con il pubblico devono recitare la parte dell'assenza di gravità (come vogliono fare credere fin dal primo sbarco sulla luna), e con ausilio del green screen(panno verde usato per sostituire lo sfondo con effetti visivi in computer grafica)  dietro a simulare lo spazio o altro, perché essi non possono dire che superata la ionosfera, superata la cupola di specchi elettromagnetici che avvolge la terra, essi possono vedere la reale condizione dell'universo, ( a tale proposito vi consigliamo di visionare i molti video che mostrano chiaramente queste falle nei filmati rilasciati dalla NASA e l'uso di computer grafica per simulare un cosmo che non esiste.
Essi sanno che non esiste lo spazio tempo la fuori, ma non possono dirlo perché prestano un giuramento con pena l'accusa di alto tradimento se riferiscono quello che vedono.

Durante gli anni della Germania nazional socialista furono organizzate molte spedizioni nell'antartide col preciso scopo di avere un contatto con i maestri della fiamma, e possiamo dire con sicurezza che questo avvenne, addirittura personale scelto stabili negoziati e una presenza stabile nei territori di agarthi, essi furono accolti con omaggi e benevolenza; 
i sottomarini tedeschi che fuoriuscirono dalla Germania prima che cadesse in mano al nemico si dirissero proprio nei territori polari e come rotta avevano il regno di agarthi.
Ma questa è una storia che racconteremo in un secondo momento.

A questo riguardo vogliamo sottolineare che tutte le spedizioni antartiche americane (molte segretate) e di altre nazioni loro vassalli, hanno lo scopo di infiltrarsi oltre i poli, ma non possono oltrepassare delle line di confine stabilite, altrimenti verrebbero attaccati dagli eserciti di agarthi, essi sanno quale potere maligno muove tali uomini, e non vogliono che essi superino tali confini.





Una antica profezia recita che quando l'umanità saprà dell'entrata di agarthi i maestri sconosciuti faranno ritorno sulla terra.
Noi pensiamo che il tempo sia questo e non potrebbe essere altrimenti,
ma siamo noi che prima  dobbiamo connetterci con il nostro interiore e non il contrario. 
Saremo noi ad andare da loro oltrepassando i confini delle dimensioni e dei mondi.
Questo assurdo mondo, con le sue assurde leggi, governato da idioti, finirà con la fine dell'era oscura, e questo non può essere fermato, il loro potere non può niente contro la devastazione che gli si abbatterà contro, ma prima l'uomo dovrà ritrovare se stesso, solo l'uomo può salvare se stesso.

 
  Gli antichi lo sapevano da millenni
 
                                       








Publichiamo qui sotto solo la prefazione del libro, per la visione del libro intero in fondo il link al sito





Prefazione
-

Le pagine che seguono, contengono: la prima ed Unica.. "Reale"... Descrizionedel nostro Vero Universo.
[Fatto, solo] di: Acqua, Terra, Ossigeno, e Vegetazione.
E in cui: esseri umani.. e altre forme di Vita animale, abbondano.

Questo: non è un lavoro di finzione, né è un'analisi tecnica di nulla. Si tratta, semplicemente: di una constatazione, di "Fatti"... che trascendono: la fantasia più elaborata, mai concepita...

Ed è: "diametralmente opposta", alle ipotesi ed alle conclusioni matematiche... a cui sono giunti: nel corso dei secoli, teorici ed accademici, del settore.

Questa [che vi presentiamo], è [solo]: la Verità.

-
Queste pagine, descrivono.. le vie di collegamento "fisiche": partenti dalla Terra, ad ogni angolo della superficie dell'Universo [che sta] "sopra di noi"; il quale, non è altro che... [l'insieme di] "tutta la Terra". [Galassia-Pianeta. -NdR]. Tali percorsi, si estendono: al di là... del Polo Nord e del Polo Sud, considerati.. come la "Fine" del nostro mondo... (in quanto, così decretato: dalla Teoria vigente..) Sarà qui, però, adeguatamente documentato: come invece, non ci siano.. dei Limiti; nè al Nord, nè al Sud. E dove, cioè: i nostri movimenti dritti, dai punti dei Poli, pur rimanendo.. appunto, sempre: allo stesso livello, come qui, da noi; permettano tuttavia... di entrare ad esplorare, delle nuove zone territoriali.. che noi denominiamo: "celesti"... perché, sono quelle stesse, che: ci appaiono, da qui, come.. [quelle luci, che osserviamo: di notte] esistenti lassù "in alto", come fossero "fuori".. [anche se, nella realtà.. esse, permangono... invece, però.. sempre: "situate".. sullo stesso: "nostro livello". (L'autore dirà, poi: più avanti; che ciò è frutto, secondo loro: di una semplice.. "illusione ottica"; dataci: dal nostro Cristallino, umano. -NdT)]







 


Il Saggio originale (che è stato: alla base, per realizzare questo libricino "condensato") fu scritto, per essere: presentato, in svariate Università americane; tra il 1927 ed il 1930.

Dopo di allora: l'U.S. Naval  Research Bureau e le forze esplorative navali della Marina Americana, hanno definitivamente confermato le principali caratteristiche, del nostro lavoro. Infatti; dal 12 Dicembre del 1928, le spedizioni polari dell’US Navy: hanno indicato... l'esistenza, di una.. considerevole, estensione di terra... proprio: oltre, i due punti dei Poli.. (fuori.. dai limiti prescritti, cioè: del presunto.. "globo isolato"... postulato dalla teoria Copernicana, nel 1543). Ed il 13 gennaio del 1956 (mentre questo libro: era ancora in fase di preparazione), anche.. un'unità d'aria (sempre della US Naval) si è spinta: al di là del Polo Sud; assunto come "confine del nostro mondo".

Quell'areo; si trovò sempre: a sorvolare, al di sopra... di: ghiaccio, acqua e terre.. per ben oltre, le 2.300 miglia!! E, fu solo: per "negligenza" di stampa, se... la notizia di questo: "volo memorabile", fu totalmente trascurata!

Così; oggi [il libro, uscì: nel 1959 -NdR] abbiamo, che: gli Stati Uniti, e più di altre 30 nazioni, hanno realizzato... altrettante spedizioni polari, senza precedenti; pianificate tra il: 1957 ed il 1958; con lo scopo di penetrare quella terra.. ora, dimostrata esserci, lunga e senza limiti, al di là: di entrambi i Poli. La mia originale rivelazione di territori "ancora sconosciuti" al di là dei poli, nel 1926-1928; fu allora descritta: dalla stampa dell'Epoca, come "la più audace di ogni altra cosa, che Jules Verne avesse mai concepita." Oggi, però: trent'anni dopo, sia Stati Uniti, che Russia, che Argentina, che altre nazioni, vi hanno già piantato: delle basi... su quel territorio, molto "reale"; esistente... "oltre" la "supposta Fine.." fisica, del nostro Globo.

Non vi è, alcuno: Spazio ["vuoto" esteriore].. come la teoria, ci ha insegnato; ma, vi è [solo]: acqua e terra [e cielo]; dello stesso ordine: che abbiamo qui, da noi.

Questo lavoro ci dà una prima considerazione, del motivo per cui, non sia necessario [quindi] "spararci"... "vertiginosamente" in alto, o fuori: dal nostro Livello terrestre, per viaggiare.. ad una delle qualsiasi: aree astronomiche conosciute, cosiddette celesti. E spiega perché: un tale tentativo, sarebbe inutile. Perché "prova", in maniera incontrovertibile, che la stessa "densità atmosferica", di questa Terra, prevale: in tutto l'Universo. Tale caratteristica, ci ha dimostrato che: se non fosse.. per la presenza di un [secondo] cielo, fatto proprio come il nostro; cioè, di: un "involucro gassoso" contenente ossigeno, equivalente a quello della Terra; potremmo anche.. non riuscire ad osservarle, queste aree luminose celesti, designate come "stelle" o "pianeti".. [cioè: non le "vedremmo"; non sarebbero "visibili". La visibilità, è data: dalla presenza, di questo "secondo cielo", parallelo al nostro.. che: "convergendo" nel nostro Cristallino umano, farebbe apparire come "globulari", le "terre" sottostanti, ad esso. -NdR]. In quanto: viene qui dimostrato, che... in una determinazione di valori cosmici reali, le "aree luminose" osservate, dell'Universo sopra di noi.. rappresentano: delle zone di un [altro] Cielo.. [e sono poste, su di un "secondo piano"] celeste [appunto]; e che: le parti della [seconda terra, sottostante ad esso] sono.. [in una maniera misteriosa, che passa dai "Poli"...] contigue, continue e collegate, alla nostra Terra; come lo sono, anche... tutte le aree: dei due Cieli, e dell'Universo.

Quindi; è dimostrato: che non ci sono dei "corpi globulari, isolati" in esso; se non solo, come il frutto illusorio, dell'inganno.. della nostra lente ottica. Di conseguenza, l'assenza di "corpi" celesti, preclude ogni possibilità di: "cerchi od ellissi" nello "spazio" [buio, della Stratosefra. (In quanto: uno Spazio "vuoto" cosmico, non c'è) -NdR].

Questo lavoro è dunque, per questo, radicalmente e giustamente opposto.. alle conclusioni astronomiche, di tutte le età. Esso porta alla luce, le "illusioni": che mano a mano, si sono sviluppate; in tutte le osservazioni telescopiche o, fotografiche. Spiegando in modo chiaro e illustrativo, il motivo per cui, queste illusioni, siano state: erroneamente accettate.. come "fatti certi". Il libro è, dunque: senza precedenti... nella lunga storia interpretativa dell'uomo, dell'Universo, che ci sovrasta. Perché, ci proietta: primariamente.. sulla sua comprensione "vera", del fatto che.. esso sia: senza fine; e che contenga.. [al suo interno] la vita umana, in tutta la sua vasta lunghezza e larghezza... indipendentemente: da qualsiasi teoria "astratta", che affermi il contrario.

La scoperta di nuovi mondi: qui sul piano fisico, come in quello "astratto"; non è altro, del resto: che.. la logica conseguenza, di un... Universo infinito. 

[Oltre alle sue, penso si riferisca, anche: alle sempre "nuove scoperte" astronomiche... (da notare che, ciò.. ci spiegherebbe pure del tutto: il Paradosso di Olbers) -NdR].

F. Amadeo Giannini










10 commenti:

  1. Grandissimo articolo e grandissima introduzione, una verità capace di far cadere tutto l'inganno .Abbiano alzato molto il livello . In altri articoli gia spiegato la realta del noatro mondo e delle dimensioni, con citazioni di Giuliana Conforto che riprende Giordano Bruno , ma questo credo sia il più grande articolo mai postato su questo blog dedicato a un libro non a caso fatto sparire dalla circolazione.


    Mark

    RispondiElimina
  2. Mah, su alcune cose sono molto. La manipolazione è sempre stata la forza portante dei gesuiti. Le bugie fatte diventare realtà in ogni frangente importante è la loro specialità. E' vero sulla multidimensionalità dei pianeti, così pure del sole. Anche questa però è da capire bene. Non sono d'accordo sulla forma della terra così descritta. Bruno, che era un iniziato di terza, ha sempre parlato di globi. Se fosse stata una radice di zenzero bitorzoluta l'avrebbe detto.
    La Conforto, secondo me si spinge troppo di fantasia. Il sole nero non riflette il nostro sole nella caverna platonica(ci mancherebbe). La terra e tutti gli altri pianeti del sistema sono figli suoi. L'aereo americano del 13 gennaio 1956, secondo me, è stato fatto entrare in Agharta dalla apertura australe(2200km di diametro) di proposito. L'hanno fatto percorrere 2300 miglia e, non se ne sono manco accorti, poi, lo hanno sputato fuori. Il pilota ha potuto solo pensare che c'era un prolungamento naturale. Problemi di obsolescenza funzionale è all'ordine del giorno anche oggi, basta veder i PDioti all'opera.
    Ci sarebbero tante altre anomalie su cui discutere, ma per oggi per me è sufficiente.
    A domande, sarò lieto di rispondere entro i miei limiti di conoscenza, o mie deduzioni personali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Non è detto che siccome era Giordano Bruno sapesse tutto ,così come non si può buttar via se si ravvisa in lui una singola inesattezza , Ancor bisogna capire dove sia stato Byrd ( non a caso vuol dire uccello in inglese )nell' entroterra , o in un varco temporale e poi in un ' altra terra inaccessibile ma vibrazionalmemte parallela alla nostra , in ogni caso il binomio spazio -terra non è quello che ci descrivono .Il Sole è fondamentale per il sapere del Potere , senza capire l'importanza del sole non si può capire molto di loro . Hai notato che il simbolo dei Gesuiti è un sole ? La stessa religione ebraica ha a che fare con il sole -Aton , mentre la mistica Nazi era incentrata sul sole nero , il sole perduto degli Iperborei .

      Mark

      Elimina
    2. Ciao Mark.

      Byrd è stato nella terra cava. Che è reale, non parallela alla nostra. E' sempre nel fisico ma meno denso del nostro e con una gravità maggiore. Si può entrare e viverci solo se invitati e solo se puri di cuore. Tutta questa genìa della loggia nera, da 72 anni a questa parte, tentano in tutti i modi di entrarci ed impossessarsene, ma con zero risultati. Pensa, vorrebbero esser padroni anche all'interno, non solo all'esterno. Lì c'è già da tempo immemore il Re del Mondo. Nooo, vogliono spodestarlo. Sciocchi!
      Tutto il simbolismo dei gesuiti è stato trafugato e fatto loro, e ne hanno aggiunti altri di falsi solo con lo scopo di depistare ed ingannare. Il sole, era il simbolo per eccellenza degli antichi ariani dell'impero Bhàrata. I gesuiti l'hanno messo in bella mostra sul loro stemma.Il sole molto venerato dagli antichi ebrei non era lo stesso del sole ariano(sole nero), Aton era Sothis, la stella del cane: Sirio, la stella più luminosa della volta celeste. Gli antichissimi ebrei, che oggi non c'è più traccia alcuna, erano un esperimento dei Siriani del loro pianeta Khoom o Khem che hanno realizzato in Egitto. Da lì anche il nome: il paese di Khem. La lingua ebraica, veniva parlata inizialmente dalla casta sacerdotale, ancora oggi, essa contiene moltissimi vocaboli della ritualità religiosa dell'antico Egitto. la stessa che parlavano(parlano) sul pianeta Khoom.
      La religione, la Legge o Torah, che era un codice di comportamento per questa nuova etnia, fu realizzata ed imposta all'epoca.
      Il sole nero non è un sole perduto. Bensì è l'immenso sole spirituale galattico, centrato nella costellazione del Sagittario, che la "scienza" lo nomina come il buco nero del Sagittario A. Invece per gli antichi Maya era: HUNAB KU, il vero sole, che energizza tutta la galassia.

      Elimina
  3. da leggere ASSOLUTAMENTE

    Admin Moon

    RispondiElimina
  4. Le rivelazioni uraniche si ritrovano nei Libri acherontici, sulle dimensioni nascoste, rituales, fatales, e i Libri haruspicini riguardanti l’epatoscopia, o esame del fegato, per gli Etruschi un piccolo cosmo in movimento. Una scienza definita dai Romani “etrusca disciplina”. I volumi provenivano dal sapiente fanciullo Tages, spuntato da una zolla di terra, informazione che ci ricollega al regno sotterraneo di Agarthi. La Madreterra donò agli Etruschi la geometria sacra e il suono primordiale, con il quale ammaliavano gli animali. Notevole l’incisione del mandala esoterico “fiore della vita” a sei petali, di matrice indiana, trovato sulla stele del guerriero Avele Feluske, a Vetulonia. La disposizione reticolare dei massi negli edifici replica la struttura biologica della cellula, facendo sì che l’intera costruzione prenda vita e “comunichi” determinate frequenze, particolarmente attive presso i corsi d’acqua. L’elemento liquido aveva una funzione purificatrice, ancor oggi apprezzata nei centri termali di Saturnia e Petriolo. Numa Pompilio, che le tradizioni descrivono come monarca pacifico e illuminato, era in contatto con la ninfa Egeria, che abitava una sorgente nel bosco sacro vicino al fiume Almene. L’acqua sorgiva magnetizza i raggi cosmici, come gli infrarossi, rigenerando la terra e le forme di vita. Nell’uomo potenzia la memoria ancestrale e inonda l’ipotalamo di energia planetaria.
    Lo studio dei tuoni e dei fulmini era codificato nei Libri fulgurales, con le istruzioni per evocare, dominare e guidare le folgori. Riti complessi seguivano alla caduta di un fulmine in un determinato luogo, che veniva immediatamente recintato per precauzione e dichiarato sacro, per la presenza nel terreno di ferro meteorico dei bolidi stellari, vitale agli Etruschi. I fulguratores, provvisti di cera nelle orecchie, allontanavano le vibrazioni residue modulando una parola sacra. Alle Sorgenti della Nova, un’antica metropoli guarda da una scalinata il Monte Becco, santuario etrusco, dove ancor oggi avvengono strani fenomeni magnetici. Anche Costantino, sacerdote del Sol Invictus, consultava segretamente gli aruspici etruschi, disposti a lanciare folgori sui Goti di Alarico nel 410 d.C., sotto papa Innocenzo. I fulgurales erano una parte dei Libri Vegoici, dono della ninfa Vecu al tempio di Apollo, in cui possiamo ravvisare i famosi Libri Sibillini, portati all’imperatore Augusto da una donna misteriosa e distrutti dai cristiani nel 400 d.C.

    RispondiElimina
  5. Dove si puo' acquistare il libro?
    E' in Italiano?
    Grazie

    RispondiElimina
  6. Sul sito linkato sotto è disponibile il libro intero in versione tradotta, sempre sul sito puoi trovare il link per acquistare il libro, più tardi inserisco il link diretto all'acquisto.

    RispondiElimina
  7. link diretto all'acquisto non è piu' attivo
    Ho trovato questo PDF da scaricare, ma niente immagini sigh :(

    http://terrapiana.altervista.org/wp-content/uploads/2016/12/Mondi-Oltre-i-Poli-di-A.-F.-Giannini.pdf

    Un doveroso ringraziamento al blog mondioltreipolidigiannini
    http://mondioltreipolidigiannini.blogspot.com/
    che ha pubblicato la traduzione, anche se non ancora completa, del libro i “Mondi Oltre i Poli” di A. F. Giannini
    Formato pdf scaricabile : Mondi Oltre i Poli di A. F. Giannini (italiano)
    Formato pdf scaricabile originale in inglese : WORLDS BEYOND THE POLES

    RispondiElimina