Pagine

venerdì 24 giugno 2016

Il deputato Belga Laurent Louis sul referendum inglese



Il deputato del Belgio Laurent Louis è uno di pochi che tempo fa ha denunciato la grave situazione sulla pedofilia in Belgio, che coinvolgeva oltre al capro espiatorio dutroux, molti esponenti politici, delle forze di polizia, della finanza e la famiglia reale belga (di origine ebraica). In seguito a questa denuncia il deputtato Laurent Louis è stato trattato come un pazzo, si parla di revocare la sua immunità parlamentare,ha ricevuto minacce di morte ed è stato diffamato dai media al servizio dell'élite mondialista.
Quella che segue è la sua opinione riguardo la vittoria del brexit in Inghilterra, di cui noi siamo completamente d'accordo.


Debout Les Belges officiel sul BREXIT :


Traduzione di: Orlanda Rossa


I britannici hanno votato il Brexit! Questo risultato risveglia in me un sentimento strano. Certo, sono contento del risultato di questo voto che sconfessa questa Unione Europea antisociale e antidemocratica contro la quale mi sono spesso battuto al Parlamento belga, ma devo ammettere che questo risultato fa anche nascere in me una certa inquietudine. Mi chiedo in effetti come sia possibile che un tale scrutinio non sia truccato in un paese come il Regno Unito dove la famiglia reale ha sempre avuto un posto speciale nell’elite mondiale.


E se alla fine, questo Brexit fosse stato programmato durante l’ultima riunione Bilderberg???

Nei paesi come i nostri, dove tutti i voti sono manipolati e dove i nostri dirigenti sono solo delle marionette dell’elite mondiale, è illusorio credere che un voto popolare possa opporsi alla volontà dei potenti di questo mondo. Temo quindi che quello che noi, gli antieuropei convinti, potrebbero vedere con una fonte di festeggiamento, non sia realtà una fonte di inquietudine. Temo infatti che questa uscita annunciata del Regno Unito non sia in realtà un progetto dell’elite mondiale e che questo Brexit sia la scusa trovata per inventare una nuova crisi economica che potrebbe trasformarsi molto facilmente in Europa (visto il clima attuale e la crisi migratoria) in una guerra civile di grande ampiezza.

 

Il deputato Belga Laurent Louis
 
 
Comunque, il voto dei britannici non può lasciare né l’UE nè i dirigenti dei nostri paesi indifferenti e passivi. È chiaro che lo scrutinio che è stato organizzato in Gran Bretagna deve essere ascoltato da tutti i paesi europei. Sinceramente non credo che il popolo britannico sia più ostile all’Unione Europea attuale del popolo belga, francese, greco, italiano, portoghese spagnolo i quali questi ultimi sono le grandi vittime del progetto europeo e della concorrenza sleale che l’arrivo dei vecchi paesi dell’est ha causato sul mercato del lavoro.

Questa uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea sarebbe positiva soltanto se fosse seguita dall’uscita di numerosi altri paesi importanti della UE sulla base di una volontà popolare forte. Queste uscite dalla UE potrebbero essere positive nel quadro di una rivoluzione cittadina profonda di cui sfortunatamente non vedo ancora, in questo momento, tracce nei nostri paesi. Non c’è quindi motivo di non essere più che sospettoso perché niente in questo mondo non può realmente succedere senza la volontà di quelli che dietro, tra le quinte, tirano i fili.

Prudenza! Rimaniamo vigili perché questa buona notizia è secondo me troppo bella per essere vera e non nascondere dei progetti innominabili...

 
Se lo dice la stessa perfida albione che rimanere nella UE non ha senso, allora vuol dire che l'elite mondialista di cui lei è una alta esponente, ha gia pianificato tutto, ingannando ancora una volta i popoli facendoli credere di poter decidere il loro futuro con referendum, che quando non truccati o manipolati dai media, servono solo ad alimentare l'illusione di poter scegliere con il rituale anestetizzande del voto; la libertà si conquista sempre con la forza, mai nessun tiranno ne tantomeno questi tiranni, la concederanno solo perchè degli idioti votano.
 
 

10 commenti:

  1. Salve, qual'è la tua opinione riguardante questo argomento,
    Whitewolf ?

    RispondiElimina
  2. la mia opinione è che si stanno preparando alla distruzione totale dell'Europa per adesso credo a livello economico, e l' Inghilterra o meglio la sua elite, ha voluto uscirne per non esserne tirata dentro, essendo la sua elite parte integrante di questo progetto,mettici in questo anche il TTTP, in più l'inghilterra non è mai stata dentro l'UE come le altre nazioni, è stato sempre un elemento anomalo, e con queso brexit hanno solo cercato di illudere i popoli mentre ne preparano la guerra totale. In definitiva credo che se il brexit è un sussulto del popolo, allo stesso modo credo che le elite lo abbiano previsto e nonvolendo tirare la corda abbiano concesso che ne uscisse, in questo devi mettere anche gli ingenti interessi economici che stanno dietro, che ne hanno chiesto l'uscita dalla UE, avendo una posizione prvilegiata dall'esterno della gabbia UE. NOn credo sia una vittoria del popolo ma solo un contentino, cosa succedera adesso lo vedremo.

    RispondiElimina
  3. Ottima disamina Lupo Bianco,

    la Storia non mente mai, gli albionesi si sono sempre creduti i padroni del mondo, lo hanno fatto con le loro successioni al trono, hanno creato la loro religione protestante staccandosi da Roma, hanno fatto scorribande in tutti i mari con pirati legalizzati, hanno reso schiava la Cina con la droga distruggendo un Impero millenario, hanno sovvertito la cultura Giapponese, hanno dominato e sfruttati l'India, sono stati fautori del declino Borbonico in quel delle Due Sicilie permettendo lo sbarco dei mille, regalando a un pezzente un intero stato.

    Con il loro “Commonwealth” hanno fatto delle alchimie geopolitiche unioni federate per costituire Stati; unioni di Stati sovrani; repubbliche; monarchie democratiche costituzionali da far digerire ai loro sudditi.

    Non illudiamoci, il loro piano è oscuro, la loro democrazia è solo la facciata di quello che vogliono far trasparire.

    Una domanda è d’obbligo: come può una isola posta al nord del mondo interferire in tutti gli Stati del mondo USA in primi s, ma anche la parte inglese del Canada, il Sud-Africa, “l’aliena” Australia e vari altri stati dove hanno la loro ingerenza.

    David William Donald Cameron è, inoltre, diretto discendente del re Guglielmo IV d’Inghilterra, questo non è saltato agli occhi di nessuno; credo che la sua mossa sia stata proverbiale, difatti si è subito defilato rassegnando le sue dimissioni, noi conosciamo solo la facciata di quello che è avvenuto, nonostante sia stato tirato per la giacca da tutte le componenti politiche di rimanere nel suo incarico di primo ministro ma, se le è data a gambe.

    Non tutto quello che appare è! Naturalmente io sono un “complottista” senza ragione di credito.

    RispondiElimina
  4. come può una isola posta al nord del mondo interferire in tutti gli Stati del mondo USA in primis...
    È possibile perché dopo le armi e la carne di cannone umana le nazioni vengono asservite dalla finanza, la city di Londra insieme alla filiale di Wall Street negli USA CONDUCONO GUERRE ECONOMICHE CONTRO TUTTO IL MONDO,il dominio dei popoli dopo la guerra conosciuta passa per la finanza usuraia mondialista. Aggiungo che la famiglia reale inglese sono degli usurpatori e sono di vera origine ebraica, non a caso l'Inghilterra era definita la nuova Israele, e non a caso il trono della regina somiglia tanto al trono (di squallida fattura) ebraica lo stesso in cui siedeva il re Davide.

    RispondiElimina
  5. Esatto! Infatti anche il nome stesso Inghilterra, terra degli angeli, è un richiamo ai vari passi della bibbia ed ai suoi riferimenti ed accostamenti tra il cosiddetto popolo eletto e le creature angeliche delle varie dimensioni e livelli...ma naturalmente anche io sono un idiota complottista ed un becero neo nazional socialista!!!Lucio Astarti un abbraccio a tutti voi...AH, dimenticavo, un piccolo cameo, conoscendo bene e direttamente un'altra isola, indovinate di che discendenza sono i Castro? Tra l'altro, viene sempre sottaciuto dai suoi cari pargoletti, Fidel e Raoul, che il loro caro paparino Angel possedeva oltre 100 schiavi, in aggiunta a ricchezze in pecunia, fabbiche di sigari ed altro. E quasi nessuno in Europa sa che il vero trascinatore della rivoluzione cubana fu Camilo Cienfuegos, umile ma non rozzo campesino, morto di incidente aereo non appena preso il potere dai castristi.....per non dire di Guevara e della sua altrettanto rocambolesca e poco credibile morte in Bolivia.....

    RispondiElimina
  6. Mi avete illuminato

    RispondiElimina
  7. Whitewolf potresti consigliarmi dei libri ho siti internet per approfondire

    RispondiElimina
  8. Storia del sionismo in inglilterra

    RispondiElimina
  9. Ti consiglio di fare ricerche incrociate, non solo libri, dalla caduta dell'Impero romano, le origini della banca d'Inghilterra, i merovingi, William d'Orange, le varie usurpazioni del trono avvenute durante il tardo medioevo, la rivoluzione inglese, il traffico di oppio dalla Cina, la vera storia dei pirati che erano agenti della corona inglese, Cecile rodes, e tanto altro. Gli argomenti sono tanti devi incrociare le ricerche e vedrai che coincide tutto.

    RispondiElimina