Pagine

venerdì 27 giugno 2014

IL DIO DEL MALE JAHVEH,E LA CREAZIONE DELLE RELIGIONI-4 PARTE




DA MOSÈ A MAOMETTO


Il Corano Arabo originario, non è altro che la traduzione delle principali storie dell’Antico  Testamento, e soprattutto del Pentateuco, fatta dall’ebraico in arabo, dal Rabbino della Mecca. Questo “Libro Sacro” è, al giorno d’oggi andato perduto, e ciò che noi attualmente chiamiamo Corano, non è che un libro di storie  aneddotiche, scritte come un diario, dallo stesso anonimo istruttore  di Maometto, e reale fondatore dell’Islam.


Quando si parla del Qor-Ân, il “Libro di Lettura” o Corano, si pensa, attualmente, al Libro diviso, salvo che presso gli Sciti, in 114 Sura, che comprendono 6226, 6211, o 6212  Aya; o versetti, e che riportano, in lingua araba, le ispirazioni “divine” ricevute da Maometto.

La raccolta e la disposizione attuale, di queste Leggi dell’Islam, “provenienti direttamente da Allah”, è opera di Othman, con le Sura ricopiate in ordine non cronologico, ma secondo il numero dei versetti. Così le più lunghe, che sono anche le ultime in ordine di tempo, vengono  ora presentate per prime.




Il Corano raccoglie una serie di sedicenti rivelazioni, fatte da Allah a Maometto, tramite l’Arcangelo Gabriele; dapprima alla Mecca, e poi a Medina. Per i musulmani, il testo del Libro è divino; è stato rivelato direttamente da Dio, e quindi, in  esso, secondo loro, non c’è alcuna impronta specifica, lasciata da Maometto. La loro dimostrazione presuppone, comunque, il fatto, assolutamente necessario, che Maometto sia stato completamente illetterato e d ignorante. Se Maometto era un rozzo analfabeta, non può essere stato lui l’autore di un Corano, che non poteva né concepire né scrivere. Se non l’ha scritto lui, il Libro, che pure esiste, non può essere che l’opera di Allah. Ovviamente, non viene mai presa in considerazione l’ipotesi, del tutto ovvia, che, a scrivere il Sacro Libro, potrebbe anche essere stato anche qualcun altro.

Le Sura del periodo Meccano, XCVI 1-5, e XXV 1-6, ci mostrano, difatti, un uomo ebreo, che ringrazia il Creatore del  Cielo e della Terra, per avergli inviato la “Distinzione”; ovvero il “Libro”, affinché egli lo possa annunciare al mondo.  Quest’ uomo, che ha ricevuto la legge sul Monte Sinai, è certamente Mosè; perché loda Dio alla maniera di un Ebreo.

Chi ha scritto le Sura in questione, non può che essere il Rabbino della Mecca, in lotta contro i Cristiani ed i potenti Meccani idolatri, che associano numerose altre divinità al suo Dio Supremo: Jahvé, che è il solo creatore del Cielo e della Terra. Per l’ebreo, gli altri idoli, incapaci di creare, sono solo dei fantocci privi d’ogni potere, e di una qualche utilità.

L’anonimo Rabbino, sottolinea a quale punto di malizia e falsità siano giunti gli idolatri, nei confronti di Maometto, incaricato di annunciare agli Arabi il Dio Unico degli Ebrei. Maometto, essi dicono, non è che un mentitore, ed un impostore. Dio non gli ha rivelato un bel nulla, ma egli è stato istruito dagli ebrei; e non racconta, di seconda mano, che le loro vecchie storie, dettategli mattina e sera, imparate a memoria, e che ora egli va ripetendo come un ossesso ammaestrato.

Gli Istruttori di Maometto, gli raccontano, ovviamente, le loro Storie Bibliche; i racconti di Abramo, di Mosé, del Faraone, di David; e lui le predica col fervore di un neo convertito, per diretta ispirazione non di Dio o dei suoi Arcangeli,  ma del suo maestro ebreo: il Rabbino della Mecca.

La Sura XXIX 44-47 dice:  “Recita ciò che ti è stato rivelato del Libro…. Noi abbiamo fatto scendere verso di te la Scrittura.”

Il testo sottintende che Maometto non era, dapprima, capace né di leggere né di scrivere; ma che poi ha vinto e superato questa sua iniziale incapacità. Questa Sura, è illuminante anche  per quel che riguarda il ruolo essenziale del rabbino meccano, nella nascita dell’Islam. Inoltre, essa segnala i violenti disordini causati dall’apostolato di Maometto, che, convertitosi al giudaismo, ora predica agli Arabi, politeisti, la religione monolatrica di Israele; e lo fa come Nabi Ummi, “Profeta degli Ignoranti”: ovvero dei Gojim non ebrei.

Il Rabbino della Mecca, e con lui Maometto, dividono ormai, il mondo e gli uomini, in due distinte categorie esistenziali: quelli che hanno ricevuto la “Sacra Scrittura”, e quelli che non l’hanno avuta. I primi sono gli Ebrei, fedeli al libro di Mosé, e gli Ebrei rinnegati, o Cristiani.
I secondi, sono i Non ebrei, detti Gojim o Gentili, che costituiscono la grande maggioranza dei popoli “sub-umani” della Terra.






Ai credenti Musulmani, serve un Maometto illetterato ed ignorante, per poter concludere che è Allah stesso ad avere scritto il Corano; ma il Libro Divino non è opera né dell’uno né dell’altro, e, studiando le Sura del periodo della Mecca, possiamo concludere, con scarso margine d’errore, che l’autore è proprio l’anonimo rabbino. Conclusione evidente, ma più che sgradita ai Maomettani: Il Corano Arabo, Libro Sacro dell’Islam, sarebbe l’opera di un Ghost-writer ebreo; e, per di più, rabbino!

Prima di Maometto, il Corano non esiste affatto; questo è un dato di fatto acquisito, che non necessita di alcuna ulteriore prova . Durante l’adolescenza del “Sigillo dei Profeti”, e i primi anni del suo matrimonio con la ricca mercantessa ebrea Khadidja, nessuno ha mai parlato, alla Mecca, del Libro religioso. 

Per parte ebraica, il rabbino della Mecca, che ha il progetto apostolico di guadagnare gli Arabi al giudaismo, inizia con circospezione i suoi primi interventi, ed afferma che esiste un “Avvertimento”: un Ricordo e un Richiamo alla memoria.
Chiunque vorrà conoscerlo, lo conoscerà. ( Sura LXXX 11-12).

Nella Sura LXXX, avviene l’incontro pubblico dell’ebreo e dell’arabo Maometto. Questo “Avvertimento o Richiamo”, scritto dalle mani di scribi nobili e purificati è la Torah, che parla di Abramo e Mosé.

Nella realizzazione del suo programma d’infiltrazione ebraica delle tribù arabe, il rabbino della Mecca ha di fronte due categorie di avversari: gli idolatri arabi, che secondo lui adorano i falsi Dei, e i Cristiani, che sono dei falsi ebrei, e dei rinnegati; infedeli al Patto d’Alleanza egregorica.
Il Cristianesimo non rappresenta, in verità, che una setta scismatica ebraica, staccatasi dal mosaismo; colpevole di infedeltà alla Monolatria monoteista degli ebrei ortodossi.

I Cristiani, che hanno rotto con il giudaismo, proclamando che il Figlio di una donna di dubbia reputazione è il Messia, e il Figlio di Dio, e che divinizzando Gesù, hanno fatto di sé dei rinnegati e degli idolatri, restano, comunque, degli autentici ebrei.

La situazione è chiara. Per la prima volta, un ebreo parla alla Mecca delle antiche pagine di Abramo e Mosè, ed espone la Torah: il Corano Ebraico. Maometto diviene l’allievo di questo rabbino, e si converte all’ebraismo mosaico, come indica la Sura LXXXVII 6.:

“Noi ti insegneremo a recitare, e tu non dimenticherai. Non ti scoraggiare, Maometto, di fronte allo sforzo che ti si richiede; noi sceglieremo,  per te,  passaggi più facili da apprendere.”

Non si tratta qui di una Voce Interiore, o di un Angelo, né di un sogno sul Monte Hira. Un Ebreo, in carne ed ossa, espone, allex politeista arabo, Manometto, i passaggi più facili del Pentateuco. Il Dio di cui si parla, è comunque Jahvé, che poi gli Arabi chiameranno Allah. Questa è l’origine dell’Islam. Nessun Corano arabo è ancora all’orizzonte; ci sono, per ora, solo i rotoli ebraici della Sépher Torah: il vecchio Corano Ebreo.




La mecca,il luogo più sacro ai musulmani,dove milioni di fedeli si recano in pellegrinaggio.
Essi si radunano girando in cerchio intorno alla pietra nera.
La kaaba è un edificio a forma di cubo,questo perchè rappresenta in forma di simbolismo,il pianeta saturno,raffigurato anche con un cubo nero,i fedeli senza saperlo,girando in modo vorticoso stanno quindi formando i cerchi del pianeta saturno,confermando l'adorazione dell'egregore saturniana.





Nelle 48 Sura, del primo periodo della Mecca, non c’è nessuna allusione ad un qualche Libro Sacro Arabo, ma, ovunque appare il Sacro Libro Ebreo, che il rabbino presenta al suo solerte allievo, Maometto; che non ne aveva, finora, mai sentito parlare. Maometto è sposato con Khadidja, una ricca donna ebrea, e, spinto da lei, e guidato dal suo mentore e maestro, lui pure ebreo, ha rinunciato agli Idoli della Mecca, e si è convertito al Dio di Israele: Jahvé.

Siamo all’inizio del VII secolo, e il rabbino ha concepito l’immenso progetto di convertire l’Arabia al giudaismo. Nella sua Sinagoga, egli conserva, senza dubbio, a fianco del suo “Corano Ebreo”, una raccolta di Midrashim, ed un esemplare del  Talmud. Queste sono le armi con cui il rabbino ebreo parte alla conquista dell’Arabia. Istruito da costui, Maometto Diventerà un apostolo della Religione Ebraica di Mosé, riveduta e corretta ad usum arabicum.

Per attuare questo piano, l’Antico Testamento verrà tradotto in arabo, dal rabbino stesso, nelle sue parti essenziali, e trasmesso a Maometto, dapprima oralmente, e poi, quando il “Profeta” si sarà coltivato un po’ alle lettere, anche per iscritto. L’Arabia verrà così iniziata, tramite Maometto, al Libro Ebraico, o Torah, miracolosamente trasformatasi in Corano Arabo.

I Meccani politeisti, lottano contro Maometto, che viene a predicare loro, per istigazione del rabbino, una “nuova religione” che non è che la rimasticatura di quella mosaica di Israele. Essi vogliono restare fedeli al Credo politeista dei loro padri, e si chiedono perché, questo pazzo epilettoide di un Maometto, puro arabo della tribù dei Koresciti, commerciante come loro, e marito di Khadidja, si sia fatto complice degli Ebrei.

Perché  mai Maometto tradisce la sua gente? Come mai cerca di demolire il Pantheon Arabo, per introdurre alla Mecca, ed in Arabia, la religione estranea dei loro avversari: gli Ebrei, che essi detestano? Perché Mohammed ha abbandonato e rinnegato le divinità dei suoi padri, protettrici delle tribù arabe, e del loro commercio, per attrarle nella trappola del Dio Ebreo; protettore e signore dei loro nemici giurati?.

Non ha dunque vergogna, Maometto, di rinnegare la sua razza, di infangarel’onore delle tribù arabe, per farsi complice degli ebrei, che si servono astutamente di lui, povero visionario  psicolabile, per poter mettere le mani rapaci sulle ricchezze degli Arabi, e sul loro Paese? Maometto è ancora dubbioso ed incerto, di fronte a questi attacchi che lo accusano, giustamente, di svolgere il ruolo detestabile di traditore delle tribù arabe. Ma gli ebrei, abili e tenaci, lo manipolano psichicamente, convincendolo che i Meccani sono semplicemente invidiosi del Corano Ebreo, perché essi non hanno ricevuto la “Rivelazione” di Jahvé. Gli Idolatri non possiedono difatti nessun Libro, ma soltanto gli Idoli della Ka’Ba.



Così, l’Idea di un Corano Arabo, che sia la trascrizione adattata di quello Ebraico, germina e cresce nella vivace mente del rabbino. I Meccani vorrebbero avere un loro Libro Sacro?  Lo avranno! Poi non potranno che sottomettersi alle sue Leggi, che non saranno altro se non le vecchie leggi di Israele. L’Arabia avrà il suo Corano, e questo sarà un clone del Libro Ebreo di Mosé. Poi verrà un tempo in cui, in nome di questo Libro arabo, concepito da un rabbino ebreo, gli arabi combatteranno non contro il giudaismo, dato che essi saranno sempre religiosamente giudei, ma contro l’influenza ed il potere materiale degli ebrei; e di Israele.

La lotta del Rabbino e di Maometto, contro i Meccani, è quella del sedicente monoteismo ebraico, di Mosé: monolatria razziale egregorica, contro il politeismo arabo, condannato dagli ebrei, e dagli ebreo-cristiani come idolatria. Esiste solo il Dio d’Israele, e tutti i suoi nemici periranno. Solo Israele possiede la verità, e chi è contro Israele; non può essere che un negatore del vero, e un mentitore.

Mosé ha creato il più formidabile razzismo esistente sul pianeta. Per il giudaismo non c’è mai stata, né mai ci sarà alcuna confusione delle razze. L’Ebreo è ebreo e soltanto ebreo, e solo lui, veramente umano, ha il monopolio della verità e della salvezza. Ma il giudaismo non è soltanto una Religione, è anche, e soprattutto, la fissazione selettiva di una razza ibrida, chiusasi nella camicia di forza della sua fede e della sua storia; convintasi, da sé medesima della propria elezione, e della propria superiorità umana: nazionale  e religiosa. Il razzismo radicale, non potrà mai essere più accanito che negli ibridi appartenenti al sedicente “popolo ebraico”, perché esso è inscritto e radicato nella sua genetica degenerata dalle mescolanze, nella sua mentalità talmudica, e nella sua stessa Legge religiosa.

L’Islam maomettano, non è il fiorire di una Nuova Religione, ma  un fiore di plastica: un’Imitazione della Religione ebraica di Mosé. Un Arabo, non è e non potrà mai essere un musulmano originario, ovverosia un ebreo del Patto. Quelli che noi oggi chiamiamo musulmani, possono dirsi tali solo in riferimento al modello ebraico, che ha realizzato  l’ideale primitivo del Mouslim: il sottomesso a Dio.

Gli autentici “musulmani” sono, difatti, solo i grandi patriarchi dell’Antico Testamento; gli altri sono, tutt’al più, bestie addomesticate e servizievoli, o divertenti  pappagalli ammaestrati dagli ebrei. Gli Arabi convertiti al giudaismo, che riconoscono il primato e l’unicità di Jahvé, diverranno dei “musulmani”, ma non lo saranno mai geneticamente, per nascita, come gli israeliti; bensì solo per analogia ai modelli ebrei, che il Corab, o Corano, ha proposto ed imposto loro. Maometto diventa musulmano, tramite la sua adesione alla religione di Israele, insegnatagli dal rabbino della Mecca. L’Islam, quindi, non è una religione autonoma, ma costituisce  un semplice episodio nella Storia Apostolica della Diaspora ebraica.

Il Primo arabo, toccato alla Mecca, da questo apostolato ebraico, è proprio Maometto: non un innovatore religioso, quindi, ma solo l’Ultimo Profeta”, e, dopo Paolo di Tarso, nuovo portaborse del giudaismo. Primo convertito, egli diventa anche il capostipite dei nuovi “Musulmani”;  o servi, non ebrei, del Dio ebraico e dei suoi vicari. Maometto poggia la propria predicazione, di soggetto passivo, sul Corano Arabo: adattamento opportunistico, ad usum delphini, della Torah, o Corano Ebraico.

Un gruppo di seguaci si forma attorno a Maometto, costituendo una comunità di cui egli stesso è il capo. Essi ora hanno un Libro, il Corab, lo recitano, e si prosternano dinanzi a Jahvé, come fanno gli ebrei, e, come gli ebrei dell’Antico Testamento, anch’essi chiamano sé stessi  Servi di Dio: Musulmani. Questi Maomettani, o Musulmani arabi, non hanno più una personalità propria; vale a dire che, dopo avere rigettato per sempre i loro Dei, condannati ormai come Idoli demoniaci, essi non si sono convertiti ad una Nuova Religione, ma si sono Sottomessi alla vecchia Religione ebraica. Si sono posti, cioè, sotto la Legge egregorica di Jahvé e di Israele. La morale Coranica, è, di fatto, la morale ebraica, insegnata dal rabbino della Mecca alla prima comunità Islamica; tramite Maometto.




Quando Maometto, neo convertito, si associa apertamente al rabbino ebreo, per predicare agli Arabi politeisti la religione di Israele, diviene evidentemente talmente arrogante ed insopportabile, che i suoi compatrioti della Mecca lo obbligano ad andarsene; fuggendo con lo stesso rabbino, e con un piccolo gruppo di nuovi adepti arabi del  giudaismo. Con loro, egli si stabilirà a Medina. Il fatto capitale, per la storia dell’Islam, è un fatto ormai solidamente stabilito: Maometto si è fatto ebreo. Ha riconosciuto, come proprio, il Dio Unico di Israele, Jahvé, e, con la sua conversione e  la sua predicazione,  ha diffuso efficacemente, fra gli Arabi, il giudaismo.
La rivoluzione religiosa meccana, il suo progetto, e la sua realizzazione, non sono quindi d’origine araba, ma ebraica. In Questo Ribaltamento dei valori religiosi e spirituali arabi, tutto è predisposto e concertato dagli ebrei, con lo scopo di assoggettare le tribù arabe; giudaizzandole.



Concretamente, si è trattato di rovesciare gli Idoli della Ka’Ba, e di rimpiazzarli con il Dio Unico di Israele, l’innominabile Jahvé, ribattezzandolo, per la circostanza, con il nominabilissimo epiteto di Allah. Si è trattato, semplicemente, di sostituire il fittizio “monoteismo ebraico” al verace politeismo arabo, con una cacciata degli Idoli che ha dato pieno spazio al Dio di Israele, di cui i soli Ebrei sono i depositari.

Il solo discutibile  “merito” di Maometto, in questo affare prettamente ebraico, è stato quello d’essere il primo arabo a convertirsi volontariamente al giudaismo, passando così, a detta dei musulmani vecchi e nuovi, dallo stato di Ignoranza a quello della Conoscenza. Ma quella di Maometto sarà stata, sempre e comunque, l’attività di un convertito; egli non ha, difatti, alcuna opinione propria, niente di nuovo da predicare, ma solo i vecchi logori dogmi ebrei, da rimasticare come verità rivelata di seconda mano, e da far valere presso gli arabi, assoggettati e convinti a filo di spada. L’Islam non presenta nessuna novità spirituale, e Maometto non è un innovatore religioso; questa conversione all’ebraismo, di un Arabo, che si pretende sia il Sigillo definitivo della Profezia terrestre, costituisce, semmai, il nocciolo centrale, ed il segreto indicibile dell’Islam.





 Articolo di: Mauro Likar




















14 commenti:

  1. Davvero molto interessante! I dubbi e le domande irrisolvibili che mi porto dietro da alcuni anni si stanno dissipando. Ora mi è quasi tutto chiaro.
    Avevo intuito che Cattolicesimo/Ebraismo/Islam fossero tre religioni identiche.
    Riguardo al Talmud (così come il Corano ed il Vecchio Testamento) trasuda cattiveria da tutti i pori, ed è evidente anche l'odio nei confronti di Gesù Cristo che, infatti, viene definito "quell'uomo"....e "possano la sua memoria ed il suo nome essere cancellati".
    Si confermano così molte delle mie ipotesi, e quella in particolare del fatto che Cristo nella Bibbia è stato solo sfruttato e basta. Mi sembrava troppo strano che l'avessero prima condannato a morte e poi l'avessero inserito placidamente nella Bibbia come se nulla fosse.
    Il loro dio è Baal (o Javhè/Geova) e con il Vero Dio Universale di cui parlava Cristo non hanno proprio nulla a che fare.

    Vi ringrazio per aver pubblicato questi articoli. Siamo bestiame su questa Terra e null'altro. Che schifo! Ed ora spingono anche al Genocidio Bianco dell'Europa.
    Ma avrà mai fine questo loro dominio? Un'altra domanda: Shamballa, quindi, è un continente malvagio?

    RispondiElimina
  2. La figura del Cristo è completamente inventata,è un altra egregore,però solare,creano diverse egregori sotto ad una principale,non ci è mai stata nessuna crocifissione,tutte invenzioni mistiche atte a manipolare le coscienze,la gente sta celebrando in realtà la morte dell'Io solare,il proprio se superiore,spiegheremo questo in un altro articolo.Che ci sia stato un maestro che abbia tramandato la tradizione gnostica,è altro discorso,e tutto da vedere comunque.Noi comunque siamo tutti ariani indoeuropei,dobbiamo ritornare alle nostre radici antiche,e ristabilire il giusto in questo mondo,non soprafazzione basata su presupposti razziali di presunte superiorità,ma rispetto reciproco nelle differenze,che comunque si voglia o no esistono,e le differenze esistono anche tra gli appartenetpnti alla stessa razza,poi ci sono i senza anima altro discorso. Gli uomini non sono tutti uguali e lo possiamo vedere ogni giorno questa differenza.Poi bisogna capire che chi stacdietro queste mistificazioni sono una ristretta elite,i popoli sono sempre e solo ingannati,compresi gli ebrei,questa elite è una razza differente da un essere umano,e Mosè e il faraone akenhaton erano appartenenti di questa razza non proprio umana.Questi sono la nobiltà ebrea,che risiede da secoli sui nelle monarchie europe,non e' strano che ovunque i re e le monarchie sono spariti e' questi invece sono ancora li?le massonerie mondiali a chi fanno capo?alle famiglie monarchiche europe,questo non è strano?e sono questi ultimi che hanno infiltrato la massoneria non il contrario come molti affermano. Shamballa si dice sia il posto dove si rifugiarono gli spiriti maligni,mentre ad agarti andarono il consiglio dei saggi e gli atlantidei rimasti fedeli alla luce,comunque all'interno della terra vi è un altra dimensione,e li vivono diverse razze che prima erano sulla superficie terrestre,comunque il re del mondo governa agarti e ritornerà per ristabilire il regno di luce,che siamo alla FIE di un grande ciclo cosmico penso sia evidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La morte dell'Io Superiore? Capito, quindi hanno reciso del tutto i contatti con esso? A quanto pare i ragionamenti dei primi Cristiani, seppur Gnostici, non erano affatto sbagliati, cioè sul fatto che l'uomo deve ascoltare la voce di Dio solo dentro di sé e non esternamente (Dio esterno e irraggiungibile), che poi sarebbe in realtà l'Io Superiore collegato al Vero Dio Universale.
      Riguardo a noi, sì, lo so che siamo Ariani Indoeuropei......ma il problema è che ormai hanno fatto di tutto per annullare la nostra identità.
      Il nome Indoeuropei non è molto utilizzato, il nome Ariani è tabù da 70 anni, il nome Europei equivale ad un pezzo di carta straccia ed applicabile a chiunque si stabilisce in Europa, il nome Bianchi a poco a poco sta scomparendo perché viene insegnato che "le razze non esistono" e "che siamo tutti uguali". Hanno ammazzato la nostra identità giorno dopo giorno per facilitare il Genocidio Europeo, era tutto programmato da anni.
      Basta notare l'abuso della parola "razzismo" che viene utilizzata praticamente come fosse un mantra e SOLO noi siamo i razzisti, mentre gli altri sono tutti dei santi. L'uomo bianco è inerme, non può più difendersi, non può più alzare la testa e dire "Io non ci sto"....altrimenti viene etichettato come "razzista" mentre Africani selvaggi e musulmani scatenati possono nuocere a più non posso. Insomma, si deve subire, si deve soffrire e si deve continuare a stare in silenzio.
      Ad esempio di recente lessi in un articolo che in Europa molti nativi "sono tornati ad aver paura del diverso" (sì, certo, perché sentirsi chiamare "Infedeli", e sentirsi minacciati da malattie e da persone violente è una bella cosa) e sta tornando un "clima Arianeggiante" (?????) e quindi vi è un ritorno del razzismo.
      Incredibile! Io mi domando se questi siano scemi o cosa. Come si fa a parlare di razzismo europeo se, in realtà, il razzismo parte proprio da quei popoli non-europei?
      Ci tengono sotto scacco e basta! Ovviamente questo vale per CHI si è svegliato (o inizia a svegliarsi) e si sente in trappola perché non sa più che fare.
      Riguardo ai dormienti, beh, quelli possono continuare a dormire sonni tranquilli perché per loro va tutto bene. Se prima le masse erano stupide, ora sono delle vere e proprie mongoloidi cerebrolese. Non riescono a ragionare con la propria testa dato che pendono dalle labbra dei Poteri Forti.

      E' evidente che siamo alla fine del mondo o ciclo cosmico, ma la cosa che più mi preoccupa è cosa succederà. Questo ancora non riesco a capirlo.
      Partendo dal fatto che gli ebrei hanno in mano il mondo e considerando che tutte le persone del mondo sono in questa rete, come andrà a finire? Quelle persone sveglie o che si stanno svegliando, comunque sia, non possono fare un bel niente se non quello di stare a guardare.
      E' questo il problema. Inoltre con tutto quello che sta succedendo io non credo che sopravviveremo più di altri 10 anni. Da quest'anno, in particolare, è come se le cose andassero velocemente più di quanto andassero già veloci prima. Dire che, per esempio, fra 50 anni saremo ancora qua mi sembra un'esagerazione dato che abbiamo già perso tutto.
      Sarò pessimista ma non vedo altre possibilità di salvezza. Le cose andrebbero diversamente se il popolo di Agarthi intervenisse perché da soli siamo spacciati.

      Elimina
  3. Ciao so che non e' il post adatto, ma volevo sapere una tua opinione sulle esperienze di Michael Wolf, Billi Meyer e Alex Collier, sono genuine le loro testimonianze oppure sono manipolate ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si wolf e Meyer sono dei disinformatori,non a caso provengono da ambienti militari o legati ai servizi segreti,su collier ho qualche riserva,in quanto potrebbe essere un millantatore per conto suo,per interesse personale.Comunque come al solito dicono anche frammenti di verità legate a menzogne.Se si analizzano le loro testimonianze hanno tutti un comune denominatore,quello di propagandare l'agenda globalista,sopratutto meyer,di gettare discredito sulla faceda alieni,in quanto le loro testimonianze sono evidenziate da false prove evidenti e palesi,che mirano a scredfitare tutta la facenda,oppure creare paura su presunte invasioni e minaccia extraterrestre, o gettare sensi di colpa,solita tecnica,sull'intera umanità, che ha detta di questi sedicenti alieni,sarebbe colpevole di tutto,sopratutto sui temi ecologisti dell'inquinamento e quant'altro,la gente non i corrotti governi?non le loro schifose multinazionali?non le scie chimiche che rilasciano nell'atmosfera?e non dicono Mai niente su una elite degenerata che sta devastando e schiavizzando il mondo intero.
      Analizzando bene e a fondo e incrociando le analisi,su questi sedicenti contattisti,si riesce a capire le loro vere intenzioni,sono certamente operazioni militari di disinformazione,provenienti dai servizi segreti, mirate a creare soprattutto confusione,su tutta la questione alieni.

      Elimina
  4. all'Anonimo27 giugno 2014 23:09

    Wolf, Meyer, Collier, tre cognomi che sono tutto un programma, prova a vedere che origini etnico culturali hanno poi fatti una domanda e datti una risposta ;)

    provo a darti una traccia Collier è un aggettivo anche del mondo della gioielleria (jew-lery) .... mayer meyer, metro goldwin , de rotschild ti dice niente ?

    jj

    RispondiElimina
  5. @ jj Ah capisco, potrebbe essere roba di stampo sionista. Mi ricordo che c era anche un altro tizio, Bob Dean che asseriva di aver incontrato esseri della terra cava, i famosi giganti, peccato che lui li chiami annunaki, come faceva siltchin e non so se pure lui, Dean, sia affidabile a sto punto.

    RispondiElimina
  6. Leonardo il giovNNITA E LE ENTITà https://www.youtube.com/watch?v=YcMpHKgFRiw
    https://www.youtube.com/watch?v=z5QMQo3Go5E
    https://www.youtube.com/watch?v=41JhNYxunYQ

    IL NUOVO CICLo https://www.youtube.com/watch?v=ZkOnmTkz55U

    Il Dr. Wolf disse di aver lavorato nei laboratori dell'Area 51, in quelli della base aerea Wright-Patterson (Dipartimento Tecnologia Straniera), a Indian Springs e a Dulce i nordici possono creare un portale dimensionale con la sola forza del pensiero , speravo che una mia scoperta venisse utilizzata per curare il cancro e invece , il mossad è in ottimo contatto con alieni semiti , sotto l’area 51 c e una citta delle dimensioni di rhode Island lavorammo al progetto di espansione mentale come rimuovere e bloccare i ricordi ma in maniera meno efficace di quanto possono fare gli alieni , ma in chiave di controllo mentsale una prospettiva agghiacciante lo stesso wolf era portatore di marcatori geni alieni , (nota personale : ammette che il governo lavorava con grigi e di zeta reticuli , e che loro stessi gli hanno dato l’autorizzazione a pubblicare Catchers of heaven ) https://www.youtube.com/watch?v=PaAYICkWFzM
    Agenda demoniaca https://www.youtube.com/watch?v=VM-3tC27Z5s
    Mark

    RispondiElimina
  7. Bob Dean ha detto espressamente di essere massone , d’altronde si puo partecipare a certe missioni senza non esserlo ?, il mio parere è che sia il portavoce di una fazione dissidente e minoritaria negli usa che vuole far trapelare alcune cose ,gli stati uniti sono un paese imperiale militare , quindi è normale che tutte le persone che parlino o dicono di sapere alcune cose vengano da quell’ambito , è una persona molto anziana e ci ha rimesso un figlio e non dice tutto quello che sa lui stesso ha detto : ‘’ ho servito questa merda per trent’anni poi ho detto basta ‘’ ‘’ Trilioni di dollari per un comando aerospaziale , disponiamo da quarant’anni di energia antigravitazionale ‘’. https://www.youtube.com/watch?v=DkhsD9X8Qu0&list=TLEayKa3CNFPvwOh-3fvUDAaew5XJU4DLs
    E infatti la preoccupazione principale di Dean sembra essere l’impatto che tali notizie possono avere per l’equilibrio religioso . sono tutte cavolate come giustamente detto , quelle dette da questi canalizzatori secondo cui avremmo ridotto noi la terra in questo stato , perché c’è l’hanno ridotta loro naturalmente sonoo questi cretini con le loro attività magiche a permettere a questi esseri di interagire con il nostro piano di realtà, tutti questi insider omettono di dire che i grigi , gli esseri di orione e quant’altro non sono altro che demoni . Apartire dal 500 un certo Jhon Dee operava a Praga sotto la protezione di Rodolfo II , ad una dimostrazione pratica lo stesso Rodolfo ebbe paura e non ne volle piu sapere , molti ritengono che il Faust dei poemi fosse lui , astronomo , matematico Dee era un mago ed un agente segreto inglese che probabilmente usò le armi magiche nello sconfiggere la invincibile armada spagnola , da allora presentò il manifesto del dominio del mondo da parte di questi esseri a Elisabetta Ii e sviluppò la magia enochiana oggi usata dai satanisti .
    Mark

    RispondiElimina
  8. E’ bene infatti chiarire questo gli ebrei non hanno nessuna colpa sono stati ingannati anche loro , forse la forma giusta di governo è la monarchia cioè una nobile stirpe , proprio per il fatto che non siamo tutti uguali e bisogna valorizzare le diversità di ognuno , invece il sistema odierno di controllo è basato sull’ ‘’uguaglianza ‘’ massonica cioè sul portare tutti allo stesso grado di imbecillità , Pasolini in scritti corsari salutava con orrore l’arrivo della scatola magica tv e in scritti corsari lamentava il fatto che non era piu possibile distinguere un proletario da un borghese , un fascista da un comunista , un comunista da un anarchico , i giovani erano tutti uguali tutti indistinti ,,, tutti prefrabbicati , posticci , finti , ammaestrati , . Questa è forse epoca di kali yuga e la via della Tradizione diceva Evola si è irrimediabilmente persa .
    Mark

    RispondiElimina
  9. Tutti questi contattisti peccano a mio avviso di un peccato d’origine ossia lo scarso rispetto per l’uditorio , io non dico che devi portare prove , mostrare il tesserino , ma fare un discorso coerente , chessò parlare di una scoperta tecnologica in maniera chiara , con alcuni riscontri e non fare un pastrocchio dove rientrano informazioni prese qua e là e formano un quadro degni di un romanzo di fantascienza di terz’ordine . Secondo è davvero deprimente , svilente , che un essere umano deve fare il ventriloquo di altri esseri , deve essere edotto sulla realtà in cui vive come un bimbo e comunicare questa verità irrinunciabile ai suoi simili .
    Mark

    RispondiElimina
  10. L’isola di Avalon , che reclama , con avidità
    Più di qualunque altra terra d’aldilà,
    la morte dei pagani ,
    il regno delle loro tombe ,
    toccata dall’incantata sfera della profezia :
    per tutti i tempi che hanno a venire
    essa sarà adornata e abbellita
    dalle preghiere di tutti coloro che elevano le loro preghiere all’ Altissimo.
    Abbadare , potente di Safat,
    nobile fra i piu nobili pagani
    con infinite migliaia essi sono caduti nel sonno.
    Traduzione dal gallese dellla profezia del bardo Melkin di Avalon J. A. Robinson‘Two Glastonbury Legends
    Mark

    RispondiElimina
  11. Come dice buttafuoco , (peccato abbia fatto la scelta guenoniana di cercare la Tradizione nell'islam ) , i tedeschi sono esuli in patria loro vedi i tanti immigrati , sono stati degermanizzati , come saremo deeuropeizzati tutti noi tra poco ,l' ultimo sussulto della vecchia vera europa credono di averlo abbattuto per sempre con la seconda guerra mondiale .
    Mark

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo è cosi,e concordo sul tuo commento precedente sull'antico eggitto,che ha avuto un ruolo importane in questo discorso.

      Elimina