Pagine

martedì 28 maggio 2013

The Hidden Tyranny (La tirannia OCCULTA)

 

 

 

 

 

 

 

 L'intervista a

  Harold Wallace Rosenthal





prefazione:

Ovunque andrete la verità,questa verità, vi sarà sbattuta in faccia,essi vi mostreranno un capro espiatorio d'occasione ma voi vedrete il vero che si cela nell'oscurita,una oscurità che ha nascosto il male più oscuro della terra,in cui questi vermi si defilano dalla luce distruttrice loro nemica.

Questo male che ha decomposto civiltà intere per disgregarle e sottometterle,ha un nome,un volto una entità,che per quanto nascosta sta venendo a galla,l'elite ebraica è la resonsabbile di tutto l'orrore che oggi vediamo.Fin dai  tempi antichi essi si preoccuparono di adottare un progetto comune oggi chiamato nuovo ordine mondiale(NWO),una tirannia satanica che se portata in porto,porterà il mondo nell'oscurita più buia.

Loro sono gli illuminati,queste famiglie elitarie semite, fin dai tempi sumero/babilonesi presero possesso di una antica conoscenza, strappata agli iperborei/ariani,nostri discendenti e portatori della LUCE NEL MONDO,essi la nascosero alle masse e la usarono per sottomettere l'umanita intera.

Oggi siamo alle fasi finali di questo progetto millenario coltivato nell'oscurita e nella codardia di questi esseri,sono loro i principali responsabili del male sulla terra,e al di la delle stupidagini che dicono i vari guru new age,gli intelettuali inebetiti dalla loro idiozia e corruzione,o i falsi scribacchini di satana che affollano i circhi mediatici,sono loro il male della terra,un cancro da estirpare con la forza,al contrario dei leader pacifisti,che invocano pace mentre il nemico ci sta massacrando, noi vi diciamo che serreremo i ranghi,e quando a tra poco,saremo uniti stermineremo questa feccia dalla terra,liberando il mondo stesso dal male e dai demoni loro padroni.

L'ultima battaglia di questo mondo non è una guerra antisemita,o razzista,come vogliono farvi credere,ma la battaglia finale tra i figli di Dio(coloro che hanno anima) e i figli di baal-satana (i senza anima), noi vinceremo perché siamo destinati alla vittoria,ma sappiate che si dovrà impugnare anche la spada,noi non veniamo a trattare ma a distruggere,essi vivono tra noi ma non sono uomini come noi.La luce arriverà e spazzerà via l'oscurita senza pietà,i compromessi sono spezzati ognuno faccia la sua scelta.

white wolf




il libro La tirannia occulta ,La questione che sovrasta tutte le altre , Questo è il manoscritto più sensazionale del suo genere. Detto anche: "Il documento Rosenthal".

Harold Rosenthal è morto, ammazzato presumibilmente per aver rilasciato nel 1976 quest'intervista (sotto riportata) in cui si vantava di come un gruppo di ebrei manipola gli stupidi goy creduloni. 

Come per I protocolli dei savi anziani di Sion , alcuni ebrei affermano che l'intervista a Rosenthal è l'ennesimo falso realizzato dai misteriosi ed elusivi antisemiti.Come per I protocolli dei savi anziani di Sion tuttavia, ciò che dice Rosenthal sembra essere vero e quindi, falso o no, è importante leggerla.








INTRODUZIONE

 

 

Questo opuscolo contiene la trascrizione dell'intervista estremamente rivelatrice e scioccante a un ebreo di nome Harold Rosenthal, fatta nel 1976 da un patriota preoccupato della situazione, un certo Walter White, Jr.. Il signor Rosenthal, un ebreo influente che ha imparato i modi giudaici ed è stato coinvolto nei lavori del governo a Washington, D.C., ha spiegato il ruolo ebraico nonché la causa dei principali problemi che ci troviamo ad affrontare oggigiorno. L'Anti-defamation League del B'nai B'rith, un'organizzazione sionista, afferma che i nastri [su cui è registrata quest'intervista] sono falsi e a prova di ciò ha portato il fatto che "White non ha spiegato perché avrebbe aspettato di pubblicare questo opuscolo per la prima volta solamente nel 1978, [due] anni dopo aver "parlato" con Rosenthal, il quale venne ucciso da terroristi nel 1976." Come al solito i sionisti devono scavalcare la logica per cercare di farci scartare informazioni rivelatrici sul sionismo talmudico.

Rosenthal, nell'esporre certi aspetti del "mondo interno e invisibile dell'ebraismo," ha rivelato i modi e le tattiche usate dagli ebrei per distruggere la civiltà cristiana e assumere segretamente il controllo delle nostre vite e dei nostri governi. Il risultato è stato una 'tirannia latente' che ci opprime al pari della tirannia mossa contro i Santi da parte del sistema della bestia rossa del libro dell'Apocalisse chiamata anche la 'misteriosa Babilonia.'
Ma come ha potuto un numero così ridotto di ebrei rendere schiave così tante persone assumendone un controllo così enorme sui governi, specialmente se si considera che ciò è stato fatto senza che queste se ne rendessero conto?
La risposta si può trovare nella parabola, raccontata da Gesù, del fattore disonesto e astuto che rappresenta il giudeo. Una persona in grado di prevalere nel mondo nonostante i modi empi, grazie all'astuzia e alla furbizia. Come disse Cristo, "I figli di questo mondo verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce." (Luca, 16,8)

In altre parole, avendo la mente orientata verso le cose terrene, gli ebrei sono più avveduti dei cristiani di Dio. La correttezza di tale affermazione diverrà chiara leggendo le parole del signor Rosenthal.

Questo problema era per noi talmente cruciale e importante che per affrontarlo Gesù ci istruì dicendoci di "essere accorti come serpi." (Matteo, 10,16)
Oggi gli Stati Uniti e il mondo sono sommersi di problemi politici, economici, morali e sociali per i quali i cristiani devono prendere provvedimenti. Come ha affermato Edmund Burke, "L'unica cosa necessaria al diavolo per trionfare è che gli uomini buoni non facciano nulla." Ma prima di poter agire in modo appropriato, dobbiamo capire adeguatamente (e non solamente in modo superficiale) il problema. Questo opuscolo aiuterà il lettore a raggiungere una tale comprensione.
--Charles A. Weisman, giugno 1992





 

La tirannia latente  

Prima parte


Harold Rosenthal, in un'intervista fortemente confidenziale con un assistente amministrativo [nel testo, Administrative Assistant] giudeo di un senatore di alto rango degli Stati Uniti, Jacob Javits R. [ebreo, ndt], senatore dello stato di New York, ha detto:

"Stupisce che gli statunitensi non siano insorti e abbiamo cacciato tutti gli ebrei da questa nazione."


Il signor Harold Wallace Rosenthal ha fatto questa dichiarazione dopo aver ammesso il dominio giudaico in tutti i programmi significativi nazionali. Disse:

"Noi ebrei continuiamo a stupirci della facilità con cui i cristiani statunitensi sono caduti delle nostre mani. Mentre gli statunitensi ingenui aspettano di essere seppelliti da Khrushchev, abbiamo insegnato loro a sottomettersi a tutte le nostre richieste."


Quando gli è stato chiesto come una nazione possa essere conquistata senza che se ne accorgesse, il signor Rosenthal ha attribuito questa vittoria al controllo assoluto sui mezzi di comunicazione di massa. Si è vantato del controllo che gli ebrei hanno su TUTTI I NOTIZIARI. Tutti i giornali che si sono rifiutati di adeguarsi alla pratica della manipolazione delle notizie sono stati ridotti in ginocchio ritirandone le pubblicità.

Se questo non bastava, gli ebrei interrompevano i rifornimenti di carta da giornale e di inchiostro. "È molto semplice," ha affermato.


Quando gli è stato chiesto a proposito degli uomini che ricoprono alte cariche politiche, il signor Rosenthal ha detto che nelle ultime tre decadi nessuno ha raggiunto qualche posizione di potere in politica senza l'approvazione dei giudei. "Gli statunitensi non hanno scelto il proprio presidente fin dal 1932. Roosevelt era un uomo nostro; tutti i presidenti da Roosevelt in poi sono stati nostri uomini."





In una discussione su George Wallace, il signor Rosenthal ha sorriso e suggerito di notare dove sia oggi Wallace.

Quando è stata menzionata la politica estera statunitense, il carattere di confidenza di quell'intervista fu tutt'altro che accantonata. Rosenthal, con disdegno e derisione, ha ghignato alla stupidità statunitense che non comprende l'intera portata della politica estera di Kissinger.


"Si tratta di una politica sionista-comunista dal capo alla coda. Nonostante ciò i cittadini pensano che questa politica giudea vada a beneficio degli Stati Uniti." Ha citato la "politica di distensione" [nei rapporti tra Stati Uniti e l'URSS nell'ambito della guerra fredda, inaugurata dal presidente Richard Nixon, ndt] e l'Angola [in cui nel 1975 venne fatta scoppiare una guerra civile, ndt] come esempio di diplomazia giudea. La natura credulona degli statunitensi suscitava in lui solamente disprezzo.


L'intervista è continuata su un piano quasi onnisciente. "Noi ebrei abbiamo sollevato agli statunitensi una questione dopo l'altra, promuovendo poi ogni volta entrambe le posizioni relativamente a ciascuna questione, a favore e contro, facendo regnare così la confusione. Gli statunitensi, tenendo lo sguardo fisso su tali questioni, non vedono cosa succede dietro le quinte. Noi ebrei giochiamo con il pubblico statunitense come il gatto gioca con il topo."

Con il proseguire della conversazione nelle ore tarde, ci si poteva rendere conto che forse gli Stati Uniti meritino il regno del terrore che è stato pianificato per loro.


La mente giudea mette i vari gruppi etnici uno contro l'altro. "Il sangue delle masse scorrerà nell'attesa del giorno della nostra vittoria," ha detto freddamente il signor Rosenthal.

Per ore dopo questa discussione incredibile, ha prevalso [in me] un senso di inadeguatezza. È possibile che un altro gruppo di "esseri umani" possa essere tanto perfido di spirito e tanto maligno negli intenti? Le parole ascoltate e le prove di cui sono in possesso però sono reali.



È possibile che la popolazione statunitense possa rimanere docile anche mentre le viene estratto il sangue vitale? Sembra di sì.


TUTTO QUESTO CHE COSA VI DICE? Per via di ciò che avete appena letto, oltre alla lunga intervista al seguito, il signor Harold Wallace Rosenthal, di 29 anni, assistente amministrativo del senatore Jacob K. Javits dello stato di New York è stato ucciso in un presunto tentativo di dirottamento di un aereo di linea israeliano a Istanbul, in Turchia, il 12 agosto 1976.


Sembrerebbe che il signor Rosenthal potrebbe aver "parlato troppo liberamente" perché anche se in quel tentativo di dirottamento aereo ci furono quattro morti e circa 30 feriti, Rosenthal non venne ucciso da una pallottola vagante come nel caso degli altri.

Da rapporti di quel periodo messi al sicuro, sembra incredibile e strano che di tutte le persone coinvolte in quell'incidente, il signor Rosenthal sia stato ferito in modo fatale.

Nel frattempo, io, Walter White, conduttore di questa intervista confidenziale, posso affermare ora, dopo parecchie indagini, spese e viaggi, che Harold Rosenthal è stato ucciso all'aeroporto di Istanbul senza ombra di dubbio in quello che sembra un dirottamente probabilmente effettuato dalla sua stessa gente.


Non abbiamo nessun desiderio di fare del male a nessuno, specialmente i membri della famiglia Rosenthal che hanno sofferto abbastanza in questa tragedia. Siamo stati in contatto con la madre e il padre in Philadelphia e con il fratello Mark David Rosenthal che frequenta l'università nella California settentrionale.


È stato in effetti lui ad avvisarmi che gli amici di Harold a Washington, D.C. hanno istituito una fondazione alla memoria di Harold W. Rosenthal. Ci ha mandato una copia de "The Harold W. Rosenthal Fellowship in International Relations" [letteralmente, assegno di ricerca in relazioni internazionali intitolato a Harold W. Rosenthal] American Jewish committee [letteralmente, comitato ebraico statunitense], Washington Chapter, 818-18th street, N.W., Washington, D.C. 20006.


Quel documento elenca i nomi di certe persone importanti; i co-presidenti onorari sono il vicepresidente Walter F. Mondale e il senatore Jacob K. Javits.

Per rispetto, abbiamo deciso di aspettare un anno dalla morte di Harold Wallace Rosenthal, ritardando così la pubblicazione di tutto ciò che ci aveva fornito in quel giorno e quella sera memorabili. E come affermato prima, l'intervista è stata lunga poiché Rosenthal sembrava provare piacere nel dispensare queste informazioni e, a un certo punto, è stata interrotta per proseguire successivamente, durante la sera.







Il presente scrittore ed editore non è una persona che rimanre scioccata facilmente; ciò nonostante, mentre questo egoista di nome Harold W. Rosenthal continuava a declamare incessantemente, ho trovato veramente tanto di quello che ha detto essere in effetti terribile - il reale tradimento di cui lui ha ammesso di fare parte; sembrava gongolare per l'apparente successo di un complotto mondiale giudaico.


Questo, tenetelo a mente, proviene da un "assistente amministrativo" di uno di nostri senatori di alto livello, Jacob K. Javits dello stato di New York.

Cosa state per leggere dovrebbe essere un CAMPANELLO D'ALLARME per tutti i non-ebrei nel mondo. Si spera che apra gli occhi di molti nei circoli del governo a Washington che conoscono questa persona.


Sta diventando infatti ovvio che ciò che ha svelato non è finzione. Non si tratta di invenzioni! Non fingeva quando parlava con conoscenza e senno.

Molte cose sono state dette e scritte su "il complotto mondiale giudaico" ma non è stato mai descritto in modo così aperto. Stupisce l'immaginazione.

I loro piani sono scioccanti e molti rimarranno esterrefatti leggendo il contenuto di questo documento. NULLA del genere è mai stato detto prima. Preferiamo non discutere. Giudicate voi stessi.


Guardando indietro a quando venne realizzata quest'intervista, avendo avuto il tempo di analizzare come Harold Rosenthal abbia parlato candidamente, siamo costretti a pensare che fosse una persona presuntuosa e vanagloriosa; ciò però non toglie che fosse molto ben informata. Lo classificherei come egotista ed egoista.

Ci sono state alcune volte in cui la sua crudeltà traspariva con malignità, specialmente quando descriveva gli STUPIDI CRISTIANI o "goy", termini con cui molto frequentemente si riferiva a "noi."


Ciò mi sorprese perché la parola "goy" non fa parte della nostra lingua e deve averlo saputo. La sua testa era completamente immersa nel PIANO DI UN UNICO MONDO dell'ebraismo mondiale.

Con arroganza si vantò che la conquista del mondo da parte degli ebrei era quasi completa grazie alla stupidità dei cristiani. Quando gli è stato chiesto se fosse un sionista, il signor Rosenthal rispose:


"Che diavolo di domanda è questa! Alla base della questione c'è il concetto del sionismo tradizionale di aliyah, un termine ebraico con il significato di 'raggrupparsi' o ritorno degli ebrei della diaspora (dispersi) nella patria Palestina. Fin dal 1948 e dalla fondazione dello stato di Israele, aliyah è diventato un imperativo base della politica del governo israeliano."

Che cos'è l'aliyah? Potrebbe per cortesia scandire questo termine? Lo fece e gli domandammo quale fosse il significato realistico della parola aliyah.

Il signor Rosenthal disse:


"È una migrazione fisica permanente nella Palestina, non solamente una visita." Gli abbiamo chiesto: che cos'è il sionismo? Ho sentito ebrei definirlo come qualsiasi cosa che va dalla migrazione permanente al supporto finanziario e spirituale di Israele da ogni parte del mondo.


Il signor Rosenthal rispose: "Il nostro primo capo, l'ex-primo ministro [di Israele] David Ben-Gurion, disse che il sionismo senza un 'ritorno a Sion' è falso. Non molti ebrei statunitensi migrano in modo definitivo in Israele. Alcuni dicono che tutti gli ebrei, per definizione, sono sionisti. Altri dicono che un ebreo non è un sionista a meno che non sia un membro che paga il dovuto a un'organizzazione attivamente sionista. Sono state tirate fuori definizioni dappertutto da quando la patria per gli ebrei è diventata una realtà."

Milioni di dollari di statunitensi esentasse vengono mandati in Israele ogni anno, cosa che a noi, statunitensi veri, non piace. Il signor Rosenthal replicò: "Gli ingenui politici a Washington D.C. sono creduloni. La maggior parte di loro non sono troppo intelligenti e quindi i potenti lobbisti giudaici hanno indotto questa pratica anni fa e non c'è nessuno abbastanza forte per fermarla.



Alcuni di quei soldi addirittura ritornano negli Stati Uniti per essere spesi negli sforzi della propaganda sionista, molta proveniente dal B'nai B'rith, dalla Conference of Jewish Organizations [letteralmente, Conferenza delle organizzazioni ebraiche] e dal World Jewish Congress [letteralmente, Congresso ebraico mondiale].


Il Jewish Agency [letteralmente, Ente ebraico] è un braccio finanziario, una specie di corpo di funzionari del B'nai B'rith. Non c'è nulla di male nel mandare dollari statunitensi esentasse in Israele fin quando siamo abbastanza furbi da farla franca.


B'nai B'rith


 

Per un minuto invertiamo i ruoli in questa conversazione. Lei è stato chiaro e lo ha espresso a voce piuttosto alta, che a lei non piacciono gli ebrei. Perché ci odia?"

Il signor Rosenthal non odia nessuno. Ho detto che odio quello che ci fanno gli ebrei e specialmente in relazione in tutto o in parte con il cristianesimo. Ne odio gli inganni, gli stratagemmi, l'astuzia e la disonestà detestabile. Sono per questo antisemita? Se sì, allora, sono antisemita!!


"Antisemitismo non significa opporsi al semitismo. Non esiste nulla del genere. È un'espressione che noi ebrei utilizziamo efficacemente come insulto per bollare come bigotto persone come voi, ovvero chiunque critichi gli ebrei. Lo utilizziamo contro chi fomenta l'odio."


Chiarii che disprezzavo l'influenza rivolta alla dissoluzione della nostra cultura cristiana e dello stile di vita statunitense propriamente orientato verso Cristo, al che il signor Rosenthal disse: "Ai tempi di Cristo gli ebrei cercavano un regno materiale e terreno ma Cristo offrì loro un regno spirituale. Qualcosa che non potevano comprare e così rifiutarono Gesù Cristo e lo fecero crocifiggere."


Che cosa intende quando dice che lo fecero crocifiggere? La storia non dimostra che gli ebrei hanno crocifisso Gesù Cristo? Al che rispose: "Sì, immagino che lo abbiano fatto. Non sto cercando di evitare la questione ma 2.000 anni fa la vostra gente avrebbe fatto la stessa cosa a un uomo che la trattò tanto male quanto Cristo fece con gli ebrei."

Parla di Gesù Cristo come di un semplice uomo.

Jewish Agency

"Questo è quello che è stato -- un uomo che è comparso sulla Terra come ogni altro uomo; questo mito di Cristo risorto e ritornato sulla Terra per visitare i suoi discepoli è un'accozzaglia di fesserie. Gli ebrei hanno cacciato gli arabi dalla Palestina per sfatare la missione di Cristo per un regno spirituale. Vedete, invece di un capo che crea un impero per gli ebrei, le persone del nostro genere hanno dato agli ebrei un predicatore pacifico chiamato Cristo che, invece di usare la logica dell'occhio-per-occhio, porge l'altra guancia. Stupidaggini! Stiamo costruendo, e anzi abbiamo costruito, un impero terreno senza il vostro Messia cortese e deludente."

Capisco che lei e la gente del tuo genere sono coloro che cercano di sradicare Cristo dai cristiani. Mi dispiace per voi... al che mi rispose velocemente:
"Non dica str#nzate. Non voglio che mi compatisca. Non ne ho bisogno! Troppi ebrei non hanno il fegato di dirvi come viviamo e cosa macchiniamo ma io non mi faccio intimidire da nulla e da nessuno. So in che direzione vado."

Abbiamo chiesto perché gli ebrei cambiano spesso nome, al che disse:
"Gli ebrei sono le persone più intelligenti al mondo e quindi se risulta vantaggioso cambiare nome lo cambiano. Ecco tutto. Si mischiano nelle vostre società umane che sono abbondantemente corrotte e così, mentre gli ebrei beneficiano dagli stupidi goy, questi ultimi non si rendono conto che questi ebrei con nomi non ebrei sono ebrei.

So che cosa pensa degli ebrei nel governo che usano nomi non ebraici. Ebbene, non si preoccupi perché nel futuro prevedibile non ci sarà potere presidenziale negli Stati Uniti. Il governo invisibile si sta rafforzando in questa direzione."

 




Per quel che ne sa, gli ebrei in Russia sono stati veramente perseguitati o è stata concessa loro qualche tipo di libertà? Al che disse:
"La maggior parte degli ebrei nel mondo, direi più del 90%, sanno che cosa sta succedendo veramente al nostro popolo. Abbiamo ovunque modo di comunicare che non ha eguali. Solamente gli squilibrati, gli ignoranti e i mal informati e i degenerati riescono a trovare la pace nella vostra società e voi bastardi nascondete le vostre colpe indossando le vesti dell'agnello. Siete voi gli ipocriti, non gli ebrei, di cui parlate e scrivete.
Per rispondere alla sua domanda, in Russia ci sono due governi distinti, uno visibile e l'altro invisibile. Quello visibile è composto di nazionalità differenti, mentre quello invisibile è composto TUTTO DA EBREI.

La potente polizia segreta sovietica prende ordini dal governo invisibile. Ci sono circa dai sei ai sette milioni di comunisti nella Russia sovietica, il 50% dei quali sono ebrei mentre l'altro 50% sono gentili ma ci si fida dei gentili. Gli ebrei comunisti sono uniti e si fidano l'un l'altro, mentre gli altri si spiano l'un l'altro. Circa ogni 5 o 6 anni il comitato giudaico segreto invoca la purga del partito e molti vengono liquidati.
Quando gli chiesi "perché?," disse:
"Perché iniziano a capire troppo del governo segreto ebraico. I comunisti russi hanno un ordine di un gruppo segreto composto unicamente di ebrei. Comandano su tutto ciò che attiene il governo visibile. È stata questa organizzazione segreta la responsabile dello spostamento clandestino a Tel Aviv, del centro del comunismo. Da lì ora vengono emanate tutte le istruzioni."

Il nostro governo e le Nazioni Unite ne sono a conoscenza? Rispose:
"Le Nazioni Unite non sono null'altro che una breccia che porta all'immenso campo di concentramento del mondo rosso. Controlliamo praticamente tutta l'ONU."


Quando gli è stato chiesto perché i comunisti, tutte le volte che invadono una nazione, ne distruggono la classe media e ne uccidono gli intellettuali con le rispettive famiglie per intero, il signor Rosenthal rispose:
"È una regola generalmente accettata quella di distruggere tutti i membri dei governi pre-esistenti, le relative famiglie e i parenti ma mai gli ebrei. Eliminano tutti i membri delle forze dell'ordine, della polizia di stato e gli ufficiali miliari, tutti con le relative famiglie, ma mai gli ebrei. Vede, sappiamo che un governo, quando inizia a cercare i comunisti all'interno dei suoi confini, quello che in verità cerca di fare è identificare gli ebrei presenti in quella zona. Non siamo fessi! I governatori invisibili nelle nazioni comuniste hanno un controllo mondiale sulla propaganda e sui governi delle nazioni libere. Abbiamo il controllo di tutti i mezzi di comunicazione di massa, compresi i giornali, le riviste, le emittenti radiofoniche e le televisive. Abbiamo il controllo perfino della vostra musica! Censuriamo le canzoni prima che vengano fatte uscire per la diffusione, molto prima quindi che raggiungano il pubblico. Presto avremo il controllo totale dei vostri pensieri."
Dal modo con cui si vanta, se ciò è vero, fa paura pensare quale sarà il nostro futuro e quello del cristianesimo; al che il signor Rosenthal disse:
"Ci verrà imposto un conflitto sociale qui negli Stati Uniti e molti saranno liquidati. Lei senza dubbio sarà uno di loro. Agli ebrei non verrà fatto alcun male. Non mi sto vantando! Sto parlando di fatti!
E per i seguaci del cristianesimo è troppo tardi per imbastire una difesa. Il momento per farlo è passato da parecchio. Molto, molto tempo fa siamo dovuti divenire gli aggressori!! Questo indubbiamente è uno dei nostri grandi scopi nella vita. Siamo gli aggressori!! Perché avete rubato il vostro presunto credo religioso dal nostro Talmud."
Dopo avergli fatto notare che pensavamo fosse intelligente ma che a quel punto ci rendevamo conto che non sapeva di che cosa parlava, rispose:
"Il giudaismo è una cultura senza pari -- con nulla, nulla al mondo che possa uguagliarla. Il vostro cosiddetto cristianesimo è una derivazione del giudaismo. L'influenza culturale e intellettuale del giudaismo si sente ovunque in tutto il mondo -- sì, in tutte le civiltà."





Quando chiesi se pensava che alla lunga ci trovassimo di fronte a un problema con i neri per via del sorprendente aumento di questa popolazione, disse che i neri davano una mano a servire ai 'nostri scopi', il che può significare molte cose.
Discutemmo l'invasione, da parte dei neri, delle città, delle contee e degli stati [negli USA] e il loro attuale ruolo prominente in televisione. E anche quanto sia ridicolo per i neri convertirsi e diventare ebrei -- come nel caso di Sammy Davis per esempio. Il signor Rosenthal rispose:

"Non significa nulla. Sappiamo che un nero non può diventare un ebreo e che Sammy Davis è ancora un nero. Potrebbe essersi convertito per convenienza. In realtà continua a rimanere un negro (*) e non un ebreo."


Gli parlai dei mie studi minuziosi sugli ebrei -- oltre alle mie scoperte spiacevoli -- e del fatto che alcuni hanno effettuato ricerche sull'ebraismo mondiale più approfondite delle mie, ricordando al signor Rosenthal che tra gli ebrei non esiste la morale. Rispose:


"Il denaro è più importante della morale. Con i soldi possiamo fare tutto. La nostra gente lo sta dimostrando in Israele, dove la forza di questa nazione contro l'attacco è la sua condizione di essere permanentemente pronti alla guerra. Israele ora è in grado di vincere ogni scontro.

Gli elementi intellettuali cresciuti con la mentalità del kibbutz trasformeranno quella piccola nazione in una meraviglia del Medio Oriente. Alla fine sarà anche la base per i quartieri generali del governo mondiale."


Abbiamo discusso la tragedia del Watergate e la corruzione che investe il governo a tutti i livelli, suggerendo che i rappresentanti del governo dovrebbero operare con maggior trasparenza e franchezza nel trattare la gente. Il signor Rosenthal disse:


"A cosa servirebbe? Che diavolo ne sa la massa di come far funzionare un governo. La grande maggioranza è composta da imbecilli -- completamente cretini!!"


Possiamo riportare questa sua frase?


"Non mi importa di quello che fa -- come ho detto, pochi hanno il fegato di dire le cose come stanno. Tutti avremmo un comprensione migliore l'uno dell'altro -- ebrei e gentili -- se avessimo parlato in modo più aperto. La vostra gente non ha il fegato. Noi stabiliamo il vostro pensiero -- vi inculchiamo perfino un 'senso di colpa' rendendovi timorosi di criticare gli ebrei apertamente."

(*) Il termine inglese, usato nel testo, nigger indica una persona di colore ed è dispregiativo. Nella lingua italiana una persona di colore si denota anche con la parola negro che non ha una connotazione negativa, nonostante di recente si voglia far credere il contrario.







Il credo e la religione giudaici








Nella quiete di questa conversazione illuminata è diventato chiaro che la comprensione che veniva emanata non proveniva da un dilettante. Al signor Rosenthal venne chiesto di nuovo come gli ebrei abbiano fatto a farsi accettare così facilmente tra le altre razze. La sua risposta fu lunga e completa.

"Nei primissimi tempi, spinti dal desiderio di farci strada nel mondo, gli ebrei hanno iniziato a cercare mezzi con cui poter distrarre tutta l'attenzione dall'aspetto razziale.
Cosa avrebbe potuto essere più effettivo e allo stesso tempo maggiormente al di sopra di ogni sospetto del prendere a prestito e utilizzare l'idea di una comunità religiosa? Siamo stati costretti a prendere a prestito quest'idea dagli ariani.

Noi ebrei non abbiamo mai avuto nessuna istituzione religiosa che si sia sviluppata dalla nostra coscienza, dato che ci manca qualsiasi tipo di idealismo. Questo significa che un credo in questa vita che vada oltre l'esistenza terrena ci è estraneo.

Come conseguenza, il Talmud non pone i principi con cui preparare l'individuo per una vita che verrà ma fornisce regole per una vita sontuosa di questo mondo.

È una collezione di istruzioni per preservare la razza giudaica e regolare le relazioni tra noi e i goy. I nostri insegnamenti non si preoccupano di problemi morali ma piuttosto di come 'ottenere' [quel che vogliamo].

Per quanto riguarda il valore morale degli insegnamenti religiosi giudaici, esistono studi alquanto esaustivi che mostrano di che genere è la nostra religione, in una luce che la fa sembrare strana e al tempo stesso inesplicabile alla mente ariana.

Siamo il miglior esempio del tipo di prodotto in cui evolve l'addestramento religioso. La nostra vita è solamente di questo mondo e la nostra mentalità è tanto estranea ai veri spiriti del cristianesimo quanto la nostra personalità lo era 2.000 anni fa al Fondatore di questo nuovo credo.

Il Fondatore del cristianesimo non fece segreto del proprio giudizio sugli ebrei e del fatto che non fosse uno di noi. Quando lo ritenne necessario ci cacciò dal tempio di Dio perché allora, come sempre, usavamo la religione come un mezzo per perseguire i nostri interessi commerciali.

A quel tempo però riuscimmo a inchiodare Gesù alla croce per l'atteggiamento che aveva nei nostri confronti; per contro i cristiani moderni entrano a far parte di partici politici e per vincere le elezioni, dibattono tra loro elemosinando i voti giudei. Prendono parte perfino a intrighi politici al nostro fianco contro gli interessi della loro nazione.

Riusciamo a vivere tra le altre nazioni e stati solamente fin quando riusciamo a persuaderli che gli ebrei non sono una popolazione distinta ma i rappresentanti di una fede religiosa che, quindi, costituiscono una 'comunità religiosa,' anche se di tipo particolare. C'è da dire che questa è la più grande delle nostre menzogne.

Siamo obbligati a nascondere la nostra caratteristica peculiare e il nostro modo di vivere cosicché ci sarà permesso continuare la nostra esistenza come parassiti tra le nazioni [dei goy].

Il nostro successo su questa linea è stato così forte che molti pensano che [in Francia, nel Regno Unito, in Italia, in Germania] gli ebrei siano [rispettivamente] francesi, inglesi, italiani o tedeschi che il destino ha voluto avessero un credo religioso differente da quello prevalente in quelle nazioni.

Specialmente nel circoli che hanno a che fare con il governo, in cui i funzionari hanno solamente un minimo di senso della storia, siamo in grado di imporre la nostra malfamata menzogna con relativa facilità. Non c'è quindi il più lieve sospetto che gli ebrei costituiscano una nazione distinta e che non aderiamo meramente a un 'credo.'

E questo benché uno sguardo alla stampa ,di cui abbiamo il controllo, fornisca prova sufficiente del contrario, anche a coloro che hanno solamente la più piccola briciola di intelligenza."





 



Il potere del denaro






Quando gli sono stati chiesti quali sono stati i modi utilizzati dagli ebrei per assumere il potere, il signor Rosenthal ha detto:

"Il nostro potere è stato creato con la manipolazione del sistema monetario nazionale. Noi siamo gli autori del detto 'Denaro è potere.'
Come rivelato nel nostro piano generale, è stato essenziale per noi stabilire una banca nazionale privata. Il sistema della Federal Reserve calza a pennello il nostro piano dal momento che ne siamo i proprietari benché il nome faccia intendere che si tratti di un'istituzione governativa.

Fin dai primissimi inizi il nostro scopo fu quello di confiscare tutto l'oro e il denaro, rimpiazzandoli con banconote prive di valore e non redimibili. Questo abbiamo fatto!"


Quando gli è stato chiesto a proposito del termine 'banconote non redimibili,' il signor Rosenthal rispose:


"Prima del 1968, i goy creduloni potevano portare una banconota da un dollaro della Federal Reserve in qualsiasi banca negli Stati Uniti e redimerla per un dollaro che per legge era una moneta contenente 412 e 1/2 grammi di argento al 90 per cento.
Fino al 1933, si poteva redimere la stessa banconota per una moneta da 25 e 4/5 di oro al 90. Tutto ciò che facciamo è dare ai goy altre banconote non redimibili o gettoni di rame. Ma non diamo loro mai il loro oro né il loro argento. Solamente altra carta," disse in modo sprezzante.

"Noi ebrei abbiamo prosperato grazie a questo trucchetto della carta. È il nostro metodo coi cui prendiamo denaro e diamo in cambio solamente carta."


"Può darmi un esempio al riguardo?," abbiamo chiesto.


"Gli esempi sono numerosi ma alcuni particolarmente palesi sono le borse del mercato azionario e i buoni del tesoro, tutte le forme di assicurazione e il sistema della riserva frazionaria praticato dalla società privata Federal Reserve, per non menzionare i miliardi in oro e argento che abbiamo guadagnato in cambio di banconote che vengono chiamate stupidamente denaro.
Il potere del denaro fu essenziale nel portare avanti il nostro piano generale di conquista internazionale attraverso la propaganda."


Quando gli venne chiesto come si fossero prefiggersi tale piano, disse:


"All'inizio fummo in grado, con il controllo del sistema bancario, di controllare il capitale delle grandi aziende. Con ciò abbiamo acquisito il monopolio totale dell'industria cinematografica, delle emittenti radiofoniche e dei mezzi di comunicazione di massa televisivi che si stavano sviluppando. L'industria tipografica, i giornali, i periodici e le riviste tecniche erano già caduti nelle nostre mani.

Il frutto più succulento è venuto dopo, quando abbiamo messo le mani sulle pubblicazioni di tutto il materiale scolastico. Attraverso questi veicoli abbiamo potuto foggiare l'opinione pubblica in modo che si adattasse ai nostri fini. La vostra gente è composta solamente da stupidi porci che grugniscono e strillano i canti che noi dettiamo loro, siano essi verità o menzogna."










Controllo mentale & condizionamento




Quando gli venne chiesto se gli ebrei si sentivano in qualche modo minacciati dalla 'maggioranza silenziosa,' rise all'idea, dicendo:

"Non c'è affatto una maggioranza silenziosa da momento che ne controlliamo le grida e il clamore. Esiste solamente una maggioranza che non pensa e che continuerà a non pensare, fintantoché la loro via di fuga dalla funzione di essere al nostro servizio è il narcotico della nostra industria dell'intrattenimento.
Controllando l'industria, siamo diventati i tiranni e la gente è diventata schiava. Quando la pressione del duro lavoro quotidiano sale a un livello esplosivo, abbiamo provveduto a fornire le valvole di sicurezza del piacere momentaneo.

L'industria televisiva e cinematografica forniscono la distrazione temporanea necessaria. I loro programmi sono realizzati attentamente per risultare attraenti alle emozioni voluttuose e mai alla mente che pensa in modo logico. La gente per questo è programmata a rispondere ai nostri ordini invece che secondo ragione. Non rimanendo mai in silenzio, non penseranno mai."


Continuando a esporre i suoi pensieri sul controllo giudeo sui goy, il signor Rosenthal disse:


"Abbiamo castrato la società con la paura e l'intimidazione. La sua mascolinità esiste solamente in combinazione con un'apparenza esteriore di femminità. La popolazione così castrata è diventata docile e facilmente manovrabile.
I suoi pensieri, come per tutti gli animali castrati, non vertono al futuro e alla loro posterità ma solamente al presente fatto di duro lavoro e al pasto successivo."






 





Manipolazione del lavoro & dell'industria








Era ovvio che il signor Rosenthalsi esagitò quando venne menzionata l'industria nazionale.

"Abbiamo avuto successo nel dividere la società contro se stessa compatendo il lavoro contro l'imprenditoria. È stata forse una delle nostre opere più grandi dato che in verità si tratta di un triangolo anche se sembrano esserci solamente due punti.
Nell'industria moderna dove esiste il capitale, di cui siamo la forza, questo è il vertice, mentre sia l'imprenditoria che i lavoratori sono alla base di questo triangolo. Stanno continuamente opposti l'uno all'altro e la loro attenzione non è mai diretta al fulcro del loro problema.

l'imprenditoria è costretta ad alzare i prezzi dato che noi continuiamo ad alzare il costo del capitale. I lavoratori devono avere aumenti di salari e l'imprenditoria si trova ad avere costi più alti, creando così un circolo vizioso.

Non siamo mai chiamati a rispondere del nostro ruolo, che è il vero motivo per cui c'è l'inflazione, dal momento che il conflitto tra l'imprenditoria e lavoratori è talmente grave che nessuno dei due ha mai tempo di osservare le nostre attività. È il nostro aumento del costo del capitale che provoca il circolo inflazionistico.

Non lavoriamo né facciamo gli imprenditori e ciò nonostante riceviamo i profitti. Attraverso la manipolazione monetaria, il capitale che forniamo all'industria non ci costa nulla.

Attraverso la nostra banca nazionale, la Federal Reserve, estendiamo il credito contabile, che creiamo dal nulla, a tutte le banche locali che sono banche membri. Queste a loro volta estendono il credito contabile all'industria.

Noi quindi facciamo più di quello che fa Dio, perché la nostra ricchezza è creata dal nulla.

Sembra scioccato! Non lo sia! È vero, in realtà facciamo più di Dio.

Con questo supposto capitale trasciniamo l'industria, l'imprenditoria e i lavoratori nel nostro debito, debito che aumenta solamente e non viene mai liquidato. Attraverso questo aumento continuo, siamo in grado di mettere l'imprenditoria contro i lavoratori in modo che non si coalizzeranno mai per attaccarci e a divincolarsi creando un'utopia industriale libera dal debito.

Siamo l'elemento necessario dal momento che non necessitiamo di nulla. L'imprenditoria può creare il proprio capitale -- i profitti. Il giro d'affari crescerà e aumenteranno i profitti. Anche i lavoratori prospererebbero, mentre i prezzi dei prodotti rimarrebbero costanti, la prosperità dell'industria, dei lavoratori e dell'imprenditoria aumenterebbero in continuazione.

Noi ebrei ci vantiamo del fatto che gli stupidi goy non si sono mai resi conto che siamo i parassiti che consumano una porzione crescente della produzione mentre i produttori ricevono sempre di meno."









 




Il controllo sulla religione



Con il trascorrere delle ore nello svolgersi di questa intervista intensa ma cordiale, il signor Rosenthal ha esposto i suoi pensieri a proposito della religione.

"Anche la religione deve essere insegnata e abbiamo lavorato a questa necessità. Grazie al controllo che abbiamo sull'industria dei libri di testo e dei mezzi di comunicazione di massa, siamo stati in grado di elevarci ad autorità nell'ambito della religione.
Molti dei nostri rabbini ora ricoprono il ruoli di professori in quelli che si suppongono essere seminari teologici cristiani. Siamo stupiti dalla stupidità dei cristiani nel ricevere i nostri insegnamenti e propagarli alla loro gente.

Il giudaismo non è presente solamente nell'insegnamento della sinagoga ma anche nella dottrina di ogni 'Chiesa cristiana' negli Stati Uniti. Attraverso la nostra propaganda queste Chiese sono diventate le nostre sostenitrici più appassionate. Ciò ci ha dato perfino un posto speciale nella società dal momento che si crede che noi siamo il 'popolo eletto' e loro sono i gentili.

Questi figli illusi di queste Chiese ci difendono al punto da distruggere la propria cultura. Questa verità è evidente perfino alle persona ottuse quando si guarda alla storia e si vede che tutte le guerre sono state fatti dall'uomo bianco contro l'uomo bianco allo scopo di far rimanere noi al potere.

Avevamo il controllo dell'Inghilterra durante la guerra di indipendenza americana, del Nord America durante guerra di secessione americana, e dell'Inghilterra e degli Stati Uniti durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale.

Attraverso la nostra influenza sulla religione siamo stati in grado di coinvolgere i cristiani bianchi ignoranti in guerre contro se stessi in cui si impoverivano entrambe le parti mentre noi mietevamo un raccolto economico e politico.

Tutte le volte che la verità che ci espone si fa avanti noi semplicemente scateniamo le nostre forze -- cioè gli ignoranti cristiani. Questi attaccano i crociati anche se sono membri della loro stessa famiglia.

Attraverso la religione abbiamo acquisito il controllo completo della società, del governo e delle economie. Non viene passata nessuna legge se prima i suoi meriti non sono stati insegnati dai nostri pulpiti.

Un esempio di ciò è l'uguaglianza delle razze che ha portato all'integrazione e alla fine all'imbastardimento. Il clero credulone da un lato istruisce i propri parrocchiani che siamo un popolo speciale, eletto mentre dall'altro proclama che tutte le razze sono uguali.

Questa loro inconsistenza non viene mai esposta. Così noi ebrei godiamo di un posto speciale mentre tutte le altre razze si riducono all'uguaglianza razziale. È per questo motivo che abbiamo autorizzato la farsa dell'uguaglianza, riducendo così tutti a un livello inferiore.

Abbiamo insegnato che le nostre pratiche economiche attuali sono benevole e quindi cristiane. Questi pappagalli che parlano dal pulpito lodano la nostra bontà perché prestiamo loro denaro per costruire i loro templi, senza mai rendersi contro che il loro stesso libro sacro condanna ogni forma di usura.

Sono entusiasti di pagare i nostri tassi d'interessi esorbitanti. Con lo stesso metodo abbiamo condotto la società sotto il nostro controllo. Politicamente, accolgono con entusiasmo la benedizione rappresentata dalla democrazia e non capiscono mai che attraverso la democrazia abbiamo assunto il controllo della loro nazione.

Il loro libro inoltre insegna una forma di governo dispotico benevolo secondo le leggi di quello stesso libro; la democrazia invece è un ordinamento in cui a comandare è la massa e noi controlliamo la massa attraverso le loro Chiese, i nostri mezzi di comunicazione di massa e le nostre istituzioni economiche.

La loro religione è solamente un altro canale attraverso cui possiamo convogliare la potenza della nostra propaganda. La stupidità di questi burattini religiosi è superata solamente dalla loro codardia visto che si fanno governare facilmente."








 




Spuntano le luci dell'alba



Raramente un uomo confessa l'intimità della propria anima come ha fatto il signor Rosenthal. Considerazioni fatte con il senno di poi suggeriscono che c'era un Forza più grande che spingeva quest'uomo a rivelare ciò che è stato scritto qui. Il resto dell'intervista sembra confermarlo.

"Dato che non crediamo a una vita dopo la morte, tutti i nostri sforzi sono diretti al 'presente.' Non siamo stupidi come voi e non adotteremo mai un'ideologia che affonda le sue radici nel sacrificio di se stessi.
Mentre voi vivrete e morirete per il beneficio della comunità, noi vivremo e moriremo per il nostro ego individuale. L'idea del sacrificio di se stessi è aborrita dagli ebrei. Io l'aborrisco. Non c'è causa per cui valga la pena morire dato che la morte è la fine.

Le uniche volte in cui facciamo gruppo è per preservare i nostri singoli individui. Come i lupi si riuniscono in branco per attaccare la preda ma poi si disperdono quando si sono saziati, così gli ebrei si fanno gruppo quando c'è un pericolo incombente, non per preservare la nostra comunità ma per salvarci la pelle.

Quest'atteggiamento permea il nostro intero essere e la nostra filosofia. Non siamo i creatori perché creare implica solamente che qualcun altro beneficierà.

Siamo gli 'acquisitori' e ciascuno di noi è interessato solamente a soddisfare il proprio "ego." Per capire la nostra filosofia bisogna capire il termine 'prendere.' Non diamo mai ma prendiamo sempre. Non lavoriamo mai ma godiamo del frutto del lavoro di altri. Non creiamo ma confischiamo. Non siamo quelli che producono ma i parassiti.

Possiamo anche vivere fisicamente in una qualsiasi società rimanendo però sempre spiritualmente separati. Lavorare sarebbe produrre e la forma più alta di quel lavoro è creare.

La vostra razza ha sempre lavorato per il senso di soddisfazione di ciò che produce. Non lavoreremo mai per il vantaggio di qualcuno ma solo per ciò che possiamo ottenere. Abbiamo sfruttato quest'atteggiamento ariano per raggiungere la nostra prosperità più grande.

Lavorerete per il piacere che vi dà il produrre ma non vi importerà mai quanto sarete pagati. Prendiamo la vostra produttività pagandola una miseria e la trasformiamo in una fortuna.

Fino a poco tempo fa, l'orgoglio del prodotto del lavoro superava il perseguimento di redditi più elevati. Siamo stati tuttavia in grado di schiavizzare la società al nostro potere, che è dato dal denaro, facendo sì che la gente perseguisse proprio il denaro.

Abbiamo convertito la gente alla nostra filosofia di prendere e acquisire in modo che non sarà mai soddisfatta. Le persone scontente sono i pedoni nel nostro gioco di conquista del mondo. Così, sono sempre alla ricerca di qualcosa e non saranno mai soddisfatti. Nel preciso momento in cui cercano la felicità fuori da se stessi, diventano i nostri servi volenterosi.

Questa gente non si rende mai conto che offriamo loro solamente ninnoli di nessun valore che non possono portare appagamento. Se ne procurano uno, lo consumano, non ne restano soddisfatti e noi ne presentiamo loro un altro.

Abbiamo un numero infinito di distrazioni esteriori al punto che la vita non può più tornare nell'interiore per trovare un appagamento definitivo. Siete diventati dipendenti dai nostri medicinali con cui siamo diventati i vostri padroni assoluti.

Sulla prima e fondamentale menzogna, con cui facciamo credere alla gente che non siamo una nazione ma una religione, sono basate altre menzogne successive.

La nostra paura più grande è che questa falsità venga scoperta perché verremmo schiacciati nel momento stesso in cui la gente venga a conoscenza della verità e prenda provvedimenti (Una cosa è mettere un uomo in possesso della verità, far sì che la capisca è un'altra cosa e far sì che prenda provvedimenti al riguardo è un'altra cosa ancora. La verità di per sé non ha valore a meno che non venga utilizzata o applicata in qualche modo.) Sta diventando evidente che un risveglio sta avvenendo perfino qui negli Stati Uniti.

Abbiamo sperato che con la nostra devastazione dei cristiani tedeschi che qualsiasi contromisura nei nostri confronti divenisse un tabù che fa paura.

Sembra tuttavia esserci un rigurgito qui nella nazione su cui abbiamo un controllo così forte. Al momento stiamo preparando i piani per un esodo rapido. Sappiamo che quando iniziano a spuntare le prime luci dell'alba non ci sarà nulla che le fermerà. Da parte nostra tutti gli sforzi non faranno altro che intensificare quella luce e attirare l'attenzione su di essa.

Temiamo che quelle luci si facciano strada tra i movimenti presenti su questa terra, specialmente i vostri. Ci ha stupito come abbiate raggiunto con successo la gente dopo che abbiamo chiuso ogni porta di comunicazione.

Questo, temiamo, sia un segnale di imminenti pogrom che avranno luogo presto negli Stati Uniti. Il pubblico statunitense si è reso conto che siamo noi ad avere il controllo, il che è stato un errore fatale da parte nostra. Questa nazione non potrà mai essere la terra della libertà finché sarà la terra degli ebrei. Questa è la rivelazione che sarà la nostra rovina.

Gli statunitensi si sono fatti governare facilmente grazie alla nostra propaganda secondo cui la penna è più potente della spada. La facciamo franca praticamente con ogni omicidio che commettiamo, mentre i goy parlano e basta, il che è inefficace perché noi, i signori della propaganda, pubblichiamo sempre resoconti contraddittori.

Se gli ariani riesamineranno la storia e applicheranno quelle lezioni del passato allora la penna verrà gettata con disgusto e al culmine della passione verrà impugnata la spada. (Rivolgere lo sguardo alla storia edificherebbe le nostre menti e mostrerebbe a noi statunitensi che le nazioni europee hanno risolto il loro problema ebraico solamente con l'uso della forza.)

Fino ad ora abbiamo evitato la spada, dal momento che l'unica rappresaglia contro di noi è stata la pubblicazione di qualche periodico senza reputazione o di qualche opuscolo di limitata circolazione. La loro penna non eguaglia per niente la nostra ma la nostra paura costante è che possano aprire gli occhi e imparare che con la penna non si è mai portato alcun cambiamento.

La storia è stata scritta con il sangue e non con l'inchiostro. Nessuna lettera, editoriale o libro ha mai fatto manifestare la gente o fermato una tirannia. Siamo consapevoli di questo concetto e propagandiamo continuamente alla gente di scrivere lettere al Presidente, al Congresso e ai loro mezzi di comunicazione locali.

Possiamo continuare senza rischi a sfruttare, intimidire e privare del diritto di voto lo statunitense bianco fin tanto che continua a essere ossessionato dall'illusione di istruire le masse con materiale stampato. Ahinoi se mai si renderanno conto di quanto ciò sia futile, perché allora poseranno la penna e impugneranno la spada.

La storia testimonia che le passioni di una minoranza risvegliata, per quanto piccola, hanno esercitato abbastanza forza da ribaltare i più grandi imperi. I movimenti che controllano il destino non sono quelli che si appoggiano sulla maggioranza inerte ma sulla pura forza di una minoranza attiva. La Volontà è potenza, non il numero, perché a governare le masse sarà sempre una Volontà forte!

Ancora una volta, saremo al sicuro fin quando la nostra Volontà è più forte o la Volontà della gente è puntata nella direzione sbagliata, dispersa e senza una guida. Non verremo mai deposti dalle parole ma dalla forza!"





 
La saggezza del signor Harold Rosenthal è stata esplicata in modo veritiero e accurato. Ora la domanda per voi è CHE COSA POTETE FARE PER PROTEGGERE LA NAZIONE E TUTTI I SUOI CITTADINI DAI POSSIBILI RISVOLTI DI CUI SOPRA????



Chi di noi ha preso parte per così tanti anni a questa battaglia per salvare la nostra nazione, che un tempo era grande, forse ha fatto il callo, diventando così non abbastanza sensibile alle cose orribili che avvengono attorno a noi. Devo ammettere tuttavia che i FATTI riportati da Harold Wallace Rosenthal hanno avuto un certo impatto su questo scrittore.


L'intervista, o forse, come sarebbe più appropriato chiamarla, la confessione ha dato una mano a far affiorare la realtà di ciò che noi veterani abbiamo saputo per anni; la realtà completa del tradimento ebraico diventa più scioccante quando viene assimilata TUTTA d'un sorso.


Il signor Rosenthal, un ex-ebreo di per sé influente, si è vantato di avere un ruolo vitale in quello che ha ammesso essere il controllo sui mezzi di comunicazione di massa e nel loro governo invisibile in cui nessun potere politico viene esercitato senza l'approvazione degli ebrei. Evidenziamo anche le altre osservazioni chiave del signor Rosenthal:

- Che gli statunitensi non hanno il fegato e gli ebrei ghignano a questa loro stupidità.
- Gli ebrei, grazie al potere del loro denaro insieme alla potenza dei soldi stessi, sono in grado di perseguire un "piano generale" di conquista internazionale utilizzando la propaganda.

- Negli Stati Uniti c'è una "maggioranza che non pensa."

- La slealtà degli ebrei di compatire i lavoratori contro l'imprenditoria.

- La credenza giudaica che Cristo fosse semplicemente un altro uomo apparso sulla Terra.

- Che gli ebrei sono per loro stessa ammissione parassiti che hanno assunto il controllo della nostra società, del nostro governo e delle nostre economie attraverso la loro religione.

- Il mito degli ebrei di essere il "popolo eletto."

- La confessione della "grande menzogna" secondo cui gli ebrei sarebbero una religione e non una nazione.

- Che gli ebrei hanno paura di essere scoperti per quel che sono.


Stiamo iniziando a svelare l'intero complotto da parte dei comunisti e del sionismo mondiale per assumere il controllo della nostra nazione; gli ebrei, e con essi i loro i mezzi di comunicazione di massa prostituiti, stanno iniziando ad ammettere, come ha detto il signor Rosenthal, che li stiamo per mettere in fuga; credici, caro lettore, sarà scioccante per il mondo ebraico quando questo documento inizierà a circolare e si scoprirà che abbiamo messo le mani su queste informazioni 'di prima mano' da un giudeo in passato rispettato che ricopriva una carica di alto livello nel governo e che potrebbe essere questo rapporto a 'innescare il miracolo.'



Se, con il tuo aiuto, saremo in grado di distribuire questo materiale nelle mani di cittadini e perfino negli uffici governativi di tutto questo paese, potrebbe favorirsi lo scatenarsi dell' "azione" desiderata.


Come hai osservato, il complotto ebraico ha come scopo quello di ridurre la nostra popolazione all'obbedienza sottomessa concepita per addestrarci a stare in una dittatura sotto il controllo degli ebrei, internazionale, manovrata con il denaro, e ideata dagli ebrei, sionisti e comunisti.


Questo sta avvenendo e proseguirà se gli statunitensi continueranno ad accettare di rimanere così sottomessi. Questi sovversivi, che vogliono un governo mondiale unico e che hanno amministrato la nostra burocrazia a Washington, hanno permesso a più di 12.000.000 stranieri, provenienti da tutte le nazioni del mondo, incluse Cina e Messico e tutti gli stati tra esse, di entrare in questo paese illegalmente. Questi ora hanno lavori per un numero che supera quello dei disoccupati.


Questo manoscritto può agire da arma con cui apriremo gli occhi delle masse. Queste sanno che c'è qualcosa che non va ma non sanno cosa fare. ORA possiamo mostrarlo loro. Solamente con la conoscenza della verità a proposito dei problemi si può provvedere in modo adeguato.


Da qui l'importanza dunque di far circolare queste prove a decine di migliaia, atto necessario per rendere la vittoria a portata di mano. Benché si tratti di un manoscritto lungo, il suo contenuto tratterrà l'attenzione di quasi tutti i lettori. Perché? Perché ha un effetto su ogni uomo, donna e bambino negli Stati Uniti. Sì, perfino in tutto il mondo. È VERAMENTE IMPORTANTE! Non potrà mai esserci un altro documento di importanza così vitale.


Si tratta di una questione di vita o di morte. Le rivelazione presenti in questo documento sono scioccanti e incredibili per l'innocente che difficilmente può immaginarsi l'ammissione di tali ambizioni maligne. Il signor Rosenthal sembrava molto orgoglioso di essere in grado di rivelare alcuni dei loro segreti inauditi più profondi -- e che si dispiegano tutti mentre ascoltiamo ogni parola pronunciata (mia e sua) durante questa lunga intervista (l'intervista di Walter White a Harold Rosenthal) documentata da registrazione su nastro.

La nazione giudaica è il nemico di TUTTE le nazioni. Sono già diventati isterici da quando questo documento è giunto alla loro attenzione.


Che Dio ci salvi! E questo appello a Dio non è un atto privo di fondamento. La mia fede cristiana rimane intatta. "Dio salvi la nostra nazione," anche se al momento siamo prigionieri di un monopolio sulla propaganda nelle mani di sovversivi manipolatori. Possiamo, con il Suo aiuto, togliere il giogo e rompere le catene che ci tengono prigionieri in modo che la nostra maggioranza, a rappresentanza del giusto, possa riuscire a perseguire la libertà sotto la nostra costituzione, quella degli Stati Uniti.









Avvertimento



Si corre un grosso rischio nello stampare questo manoscritto. Il 13 marzo 1978 chi l'ha scritto è stato atterrato e picchiato malamente. Avevo però già rischiato la vita in precedenza e lo rifarò con piacere di nuovo se non altro per far sì che queste informazioni finiscano nelle mani di qualche milione di persone.


La ricompensa di coloro che supportano la Verità a qualunque costo, è simile a ciò che nostro Signore deve aver passato quando ha resistito al diavolo. Le Scritture dicono che dopo che il diavolo se ne andò: "Arrivarono angeli e Lo servirono."


Siamo nella battaglia finale. Dobbiamo fare tutto il possibile per "passare la parola"... compreso pregare. (Dio ha un piano che permette a una nazione, seguendolo, di liberarsi della schiavitù straniera -- "Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, gli perdonerò i suoi peccati, e guarirò il suo paese." Secondo libro delle Cronache 7,14; vedere anche Deuteronomio 30,1-4; Primo libro dei Re, 8,33-34.)


Quando ho realizzato quest'intervista con il signor Rosenthal, sapevo che si trattava di valore eccezionale ed ero estremamente sicuro che il suo contenuto avrebbe svegliato e destato molti che prima erano increduli. È interessante come il documento Rosenthal confermi il tema de "I protocolli dei savi anziani di Sion." Potrebbe venir definito come "I protocolli in versione personalizzata -- edizione del 1979."


Chi non è a conoscenza del fatto che esiste un'organizzazione giudaica, istigatrice del comunismo mondiale e del sionismo internazionale, che complotta per distruggere la civiltà cristiana, è troppo ingenuo e troppo ignorante per affrontare i problemi che ci troviamo di fronte.


L'ebreo che odia Cristo e complotta contro la nostra Eredità cristiana, non apprezza nulla più di chi è conservatore, protegge gli ebrei, e parla di tutto ciò che è pericoloso per la nostra nazione eccetto la mano invisibile dei congiurati giudei che è la radice di tutti i mali che minacciano la civiltà cristiana. (Posto che è "L'attaccamento al denaro ... è la radice di tutti i mali" (Prima lettera a Timoteo, 6,10), il giudeo ha un attaccamento al denaro di gran lunga superiore a quello delle altre popolazioni e hanno un desiderio istintivo e impellente di accumulare quanta più ricchezza possibile senza preoccuparsi dei mezzi usati per raggiungerla o dei danni provocati.)


Questa forza malefica è l' "ANTICRISTO," come rivelato nella seconda lettera di Giovanni, che dice: "È l'anticristo colui che disconosce il Padre e il Figlio." Questi statunitensi conservatori e liberali che proteggono gli ebrei stanno dando una mano, più o meno consapevolmente, a distruggere la loro patria.

Come conseguenza -- GLI EBREI GOVERNANO GLI STATI UNITI -- COMPLOTTANO PER GOVERNARE IL MONDO -- SIAMO IN CONDIZIONE DI SCHIAVITÙ -- RIUSCIREMO A LIBERARCI? -- SÌ MA SOLO se i conservatori e i liberali che proteggono gli ebrei e che stanno aiutando l'ANTICRISTO SIONISTA nell'opera di DIVIDE ET IMPERA verranno a conoscere e accetteranno la VERITÀ, si faranno guidare dagli avvertimenti del NOSTRO SALVATORE (Giovanni 8,44 e Matteo 23,12; ecc), e non penseranno mai di saperne più di Lui, -- e se si UNIRANNO ai VERI statunitensi che conoscono la VERITÀ nella battaglia per salvare il nostro Paese, potremo divincolarci dalla morsa dei NEMICI PEGGIORI DI CRISTO -- GLI EBREI DELL'ANTICRISTO, perché questo è UNO dei vari modi in cui il nostro Paese può essere salvato.














La tirannia latente
Parte seconda



"Alla maggioranza degli ebrei non piace ammetterlo ma il nostro dio è Lucifero."

La frase precedente è una citazione esatta di Harold Wallace Rosenthal, ex-segretario [nel testo, Administrative Aide] di alto livello dell'allora senatore Jacob Javits, sconfitto nell'elezione del 1980.

A me, Walter White, Jr., direttore ed editore negli ultimi 17 anni della rivista mensile conservativa WESTERN FRONT [letteralmente, Fronte occidentale], vennero segnalate le esternazioni vanagloriose dalle parti di Washington, D.C. del signor Rosenthal, e fui incoraggiato a incontrarlo e intervistarlo (pagandogli un compenso).

Il signor Rosenthal ha ammesso pubblicamente che gli ebrei domineranno completamente in tutto il mondo intero -- e che controllano ogni sfaccettatura della vita politica negli Stati Uniti e ogni aspetto dei mezzi di comunicazione di massa. (enfasi del signor R.).

Alla fine io e il signor Rosenthal siamo stati fatti incontrare e per l'occasione lo intervistai privatamente registrando su un nastro la suddetta intervista, nella consapevolezza e con il consenso del signor Rosenthal. Durante il lungo incontro, il signor Rosenthal divenne impaziente, scortese e volgare (il tutto è registrato sul nastro) e voleva la somma pattuita prima che concludessi il mio giro di domande.

Dal momento che l'intervista per intero era così lunga, nel 1977 abbiamo fatto uscire e pubblicato solamente la prima porzione sotto lo stesso titolo riportato qui sopra: "THE HIDDEN TYRANNY." Gente di tutto il mondo ha cercato di procurarsi copie di questo manoscritto (parte prima). Ora facciamo uscire il resto dell'intervista come la seconda parte.

Benché non desideri divagare, un analista della zona orientale [degli USA, ndt] mi ha detto che il manoscritto "The Hidden Tyranny" (Parte I) ha avuto un fattore di pass-on readership (*) del 3,5%. Se quindi ciò è vero, il manoscritto (Parte I) è stato letto da più di 7 MILIONI DI PERSONE. Questa porzione finale (Parte Due), quando inizierà a circolare, potrebbe avere un impatto addirittura maggiore. Dipende da te, lettore.

Prima che si raggiungesse qualsiasi forma di accordo tra noi, stabilii con il signor Rosenthal che avrebbe risposto a un numero illimitato di domande con completa onestà e al suo meglio.

È stato per via di questo accordo che ero in disaccordo con signor Rosenthal durante le fasi finali dell'intervista accusandolo di non essere stato onesto con me per quanto riguardava la risposta che mi diede alla mia domanda: "Sa QUANDO e PERCHÉ è iniziata la storia degli ebrei popolo eletto da Dio?" È stato quando ha risposto in parte dicendo: "Alla maggioranza degli ebrei non piace ammetterlo ma il nostro dio è Lucifero -- e quindi non mentivo -- e noi siamo il suo popolo eletto. Lucifero è vivo più che mai."

Mentre questo manoscritto sta andando in stampa, stiamo ancora cercando un ente governativo che indaghi le accuse di Harold Rosenthal. Il mio dizionario descrive tali accuse con il termine "TRADIMENTO."

Andiamo ora a parlare di una discussione in cui il nastro registratore è stato tenuto spento. Ovviamente, dove appare la lettera "W" si riferisce a parole mie, mentre la presenza della lettera "R" indica un commento [di Rosenthal].

"W". Signor Rosenthal, quando alla vera storia sarà permesso di essere pubblicata su larga scala -- quando la verità effettivamente trapelerà -- quale reazione si aspetta nei confronti di voi ebrei da parte della gente dalle varie parti del mondo?

R. Pensavo avessimo concluso quest'intervista.

W. Sono preoccupato -- e questa domanda sembra richiedere la sua risposta.

R. Avevamo finito, White, e ora inizia a incitarmi di nuovo. Ho le già dato la 'tavola della legge' e nonostante ciò lei vuole altro. Non importa -- non capireste comunque -- voi cristiani!!!

W. Adesso quindi mi maledice perché sono cristiano. Pensavo che avessimo cercato di tenere la questione sotto il profilo degli affari, vero?

R. (Esclamazione bofonchiata da Rosenthal!!)

W. Qualunque cosa sia -- o significhi, ha usato parole che non ho mai sentito prima. Parlava in inglese?

R. Ho detto -------.

W. Come si scrive?

R. (Rosenthal scandisce M-I-S-C-H-N-A-H e dice brevemente che è tratta dai principi base del Talmud). Il signor Rosenthal continua: Non soffermiamoci sulla cosa. Non andremo da nessuna parte -- inoltre siamo giunti alla fine, il che termina la nostra intesa.

W. Ha paura di rispondere alla mia domanda?

R. Chi diavolo pensa che sia -- non ho paura di rispondere ad alcuna domanda ma le ho dato abbastanza informazioni da scriverci su un libro.

W. Non l'ho pagata come concordato?

R. Sì -- certo -- ma ancora una volta lei vuole di più. Va bene, vuole la mia opinione su che cosa la gente nel mondo penserà quando verrà scritta la storia.

W. Ebbene, non ho formulato la domanda esattamente in questi termine ma vada avanti.

R. Non me ne frega niente di che cosa penserà la gente. Inoltre, quando accadrà, sia io che lei saremo morti. Morti e sepolti. La cosa la soddisfa?

W. Ci sono due o tre domande qui nei miei appunti a cui lei, signor Rosenthal, non ha ancora risposto e una di esse è piuttosto importante.

R. Di cosa si tratta?

W. La storia dei sei milioni di ebrei che si presume sarebbero stati cremati o uccisi [in altro modo] dai nazisti.

R. Di che cosa si tratta?

W. Sa chi o quale organizzazione ebraica ha creato questa grossa menzogna?

R. No, non so nulla della sua autenticità. Non penso comunque che sia eccessivamente importante.

W. Signor Rosenthal, lei sa di più, e cosa ne pensa delle generazioni più giovani che crescono con questa grossa menzogna? E dice che non è importante!!

R. Si è trattato di una conseguenza della guerra e tutti noi sapevamo che Hitler odiava gli ebrei; qualcuno da qualche parte quindi pensò di esagerare le cifre. Sappiamo che molti, molti ebrei furono uccisi dai nazisti.

W. Sono certo che lei sa che quando è scoppiata la Seconda Guerra Mondiale c'erano meno di un quarto di milione di ebrei in TUTTA la Germania. Molte migliaia avevano già lasciato la Germania.

R. E allora? Come ho detto prima, gli ebrei sono il popolo più intelligente al mondo. Qualcuno quindi si è inventato una cifra elevata che forse è cresciuta fino a raggiungere il numero attuale di sei milioni. Abbiamo il controllo dei notiziari dei mezzi di comunicazione di massa, cosa che fa una grossa differenza. Altrimenti la vostra gente potrebbe raccontare la VOSTRA grande menzogna.

W. Così ha appena sfiorato la questione. Qualcosa di una tale enormità...

Il signor R. qui si è interrotto dicendo -- Alla mia gente è stato detto di prendere in considerazione e prestare attenzione ai nostri maestri invece che alle parole della vostra gente e alle vostre leggi.

W. Lei, signor Rosenthal, vive negli Stati Uniti; è nostro dovere far sì che vengano rispettate le leggi della nostra nazione. La vostra religione vi insegna che potete giurare quando per esempio andate a ricoprire una carica politica -- ma se un giuramento vi reca fastidio, potete silenziosamente negare di averlo fatto.






Ora ho copie del documento ebraico detto il Kol Nidre del quale ho dimostrato l'autenticità. (Il Kol Nidre ("tutti i giuramenti") si trova nel libro del Talmud intitolato Nedarim (Giuramenti) e viene recitato ogni anno in sinagoga nel Giorno dell'espiazione [Yom Kippur, ndt]. Permette agli ebrei di "considerare assolti, perdonati, annullati, invalidati e non effettivi" tutti gli impegni, i giuramenti e le premesse che saranno fatte in futuro [nell'anno a venire, ndt]. Ciò permette agli ebrei di mentire, sovvertire, fregare, ecc.

R. Ebbene -- sono certo che non tutti gli ebrei seguano quest'usanza sulle promesse.

W. Ma lo fanno -- con l'approvazione del rabbino, vero?

R. Per certi versi. Quando conviene al singolo.

W. Non si tratta di un peccato?

R. Forse secondo il vostro modo di pensare. Le ho detto -- io e lei siamo differenti. Siamo genti diverse. I nostri credi sono completamente differenti. Siamo cresciuti in quel modo per molti secoli e dunque per noi non è peccato fare una promessa sotto giuramento e poi non mantenerla. È quello che ci viene insegnato. (Questo punto sulla differenza di indole è stato fatto da molti altri scrittori e statisti giudei ed è ben supportato nella storia e nella scienza. Ciò nonostante, ironicamente, i cristiani continuano a credere alla menzogna giudea secondo cui "siamo tutti identici" o "uguali.")

W. Ho riservato fino ad ora quella che forse è la domanda più importante di tutte.

R. Ascolti, White, se ha intenzione di proseguire ulteriormente, sappia che il mio tempo è denaro. Abbiamo fatto un patto e lei lo sta estendendo oltre ogni livello ragionevole. Ha tutto registrato su nastro e si ricordi che ci siamo accordati che lei può estrarre dai nastri e dai suoi appunti tutto ciò che vuole -- ma i nastri non devono essere fatti ascoltare, per nessun motivo. Vanno distrutti. Altrimenti, White, le taglieremo le palle.

W. NOI chi?

R. Si faccia furbo e lo scoprirà. Non vuole cacciarsi nei guai e nemmeno io. Stia ai patti e nessuno si farà male!! Ora mi dia il resto dei soldi. Va bene?

W. Intendo rispettare alla lettera il nostro accordo e ha la mia parola d'onore che questi nastri non verranno utilizzati per altro se non per la preparazione del manoscritto. Non ci sono incomprensioni. Questo è quello che abbiamo pattuito e manterrò la mia parola. Avrà i soldi in un minuto.

R. Ho amici, White -- conosco molte persone e non voglio che leggano cose attribuite a me che non ho detto. Non mi interessa affatto di cosa lei o chiunque altro pensi -- ma non voglio che vengano stampate menzogne -- solo le domande e le risposte di quest'intervista.

W. Su questo ci intendiamo perfettamente, signor Rosenthal. Ora, per cortesia, la domanda!!

R. Avanti. Ma si ricordi che ho bisogno dei soldi di Las Vegas.

W. Certamente deve sapere, perché incontrato a qualche punto del suo percorso scolastico, o deve avere un qualche tipo di sensazione personale, o di comprensione del QUANDO e del PERCHÉ sia iniziata la storia degli ebrei popolo eletto di Dio.

R. Noi SIAMO il popolo eletto.

W. Signor Rosenthal, lo crede veramente?

R. Forse posso spiegarlo io o forse Jake potrebbe fornire una risposta migliore...

W. Chi è Jake?

R. Jake Javits -- sa, il mio associato. È l'uomo per cui lavoro ed è un tipo parecchio intelligente. Molto intelligente. La sua risposta potrebbe essere più utile per quello che andrà a scrivere.

W. Voglio la sua risposta!

R. . . . Voi e noi abbiamo in verità un Dio differente.

W. È questa la risposta alla domanda se gli ebrei sono il popolo eletto da Dio?

R. Per il nostro dio noi siamo il popolo eletto. Ci viene insegnato dall'infanzia.

W. Questa è una risposta evasiva. Lei sa cosa intendo quando pongo una tale domanda e non credo alla sua risposta o spiegazione.

R. Va bene. Non mi interessa affatto a che cosa crede.

W. Crede che Gesù Cristo fosse un ebreo?

R. Diamine! Non stiamo tornando indietro di nuovo a quella questione, vero? Abbiamo già discusso la cosa.

W. È stato prima che il registratore a nastro venisse acceso per la prima volta. Non credo che abbiamo registrato la sua risposta a tale domanda.

R. Bene, non posso rispondere per tutti gli ebrei. Immagino che lei chieda che cosa credono gli ebrei di tutto il mondo?

Sì.

R. Jake potrebbe rispondere meglio di me.

W. Per cortesia, non voglio nessuna risposta del senatore Javits su nulla. Voglio la sua risposta.

R. White, so a cosa sta puntando. L'ho saputo dall'inizio ma va bene. Lei e noi siamo così distanti. Voi siete di un'altra razza. Non siete del nostro genere. Non è un segreto che non rispettiamo né lei, né quelli del vostro genere. (Genesi 3,15).

W. Si sta riferendo al nostro genere come ai 'cristiani'?

R. No, voi gentili -- tutti voi siete nostri nemici. Quando ero ragazzino, proprio un bambino, molto giovane, mi venivamo dati insegnamenti molto saggi. Molti secoli fa, quando gli ebrei erano perseguitati in quasi tutti i paesi e in molti addirittura cacciati, qualche governo -- non ricordo esattamente se il governo della Francia o quello della Spagna; comunque, questo governo -- esigeva che gli ebrei divenissero cristiani o venissero espulsi dal paese.

W. Sì, ricordo di averlo letto parecchie volte.

R. Era la Francia o la Spagna?

W. Forse entrambe ma ricordo distintamente la storia della regina Isabella di Spagna -- quanto fosse paziente con gli ebrei -- dando loro sempre il beneficio del dubbio -- fin quando ebbe gli occhio completamente aperti agli inganni degli ebrei. Per cortesia, però, vada avanti.

R. A quel tempo, comunque, gli ebrei avevano un capo rabbino molto saggio, un capo a livello mondiale, i cui consigli erano rispettati in tutto il mondo. Disse che gli ebrei dovevano fingersi di diventare cristiani e aspettare il momento opportuno, facendo sacrifici veri se necessario.

Siamo sempre stati pronti a sacrificare qualche migliaia di ebrei in cambio del comando del mondo. (Questo è stato il piano degli ebrei che hanno istigato la Seconda Guerra Mondiale. Alcuni ebrei vennero sacrificati in modo che la propaganda delle "persecuzioni" a danno degli ebrei potesse continuare.) È un costo ridotto e non c'è nulla di male in ciò.

Mi venne insegnato che noi ebrei dobbiamo diventare avvocati in modo da poter controllare e strangolare la capacità d'azione del sistema giudiziario, e perfino quella dei giudici, a meno che questi non siano ebrei. Dobbiamo diventare medici, insegnanti e assumere posizioni di vertice in tutte le Chiese -- e quest'obbiettivo è stato raggiunto quasi completamente.

L'ho detto prima e lo ribadisco adesso -- che avremo il controllo completo, ripeto, completo in tutto il mondo intero forse prima che io muoia. Siamo molto bravi a tenere confusi voi gentili. Noi creiamo disordini. (La parola in ebraico per Babilonia è Babele e significa confusione. Gli ebrei sono maestri nel creare disordini perché sono i capobanda del sistema noto come la "misteriosa Babilonia.")

White, lei non è stupido. Lei sa che noi ebrei abbiamo avuto successo grazie alla nostra coesione. Un ebreo se necessario si sacrifica per un altro. Ci finanziamo generosamente ed è comprensibile quindi come è possibile che governiamo non solo questa nazione. Dirigiamo gli affari esteri degli Stati Uniti. Siamo il super governo del mondo. Questo le basta?

W. Vada avanti. Reputo che ciò che sta dicendo sia estremamente interessante. Per cortesia vada avanti.

R. Siamo il gruppo di persone internazionale più potente al mondo! Ci crede?

W. Ne parla con tale sicurezza che mi . . .

Il signor R. interruppe -- Siamo in grado di distruggere l'economia di qualsiasi nazione senza che i suoi abitanti se ne accorgano -- se lo vogliamo. Ritengo che questo sia ciò che vuole sentire. (La maggioranza degli statunitensi sono completamente all'oscuro che tramite il sistema della Federal Reserve il loro denaro viene rubato e l'economia mandata in rovinata.)

W. Mi aspetto che sia sincero con me, signor Rosenthal.

R. Ebbene, è vero. Siamo intelligenti -- siamo potenti e al momento opportuno mescoleremo le vostre donne gentili con i neri e in 50 anni sarete tutti mescolati. Ai negri piace s-----e le vostre donne bianche e li incoraggiamo a farlo, utilizzandoli così a nostro vantaggio.

W. Ricordo che aveva detto che i neri [vi] servono per uno scopo.

R. Sì, li utilizzeremo a nostro enorme vantaggio. (I neri sono arrivati in America principalmente con le navi mercantili giudee e le aste di schiavi operate dagli ebrei.)

W. E, presumo, cercherete di distruggerli dopo averli utilizzati?

R. Se necessario. Sì! Lei e io sappiamo che sono una popolazione inferiore, una razza ottusa ma, con il denaro, possono risultare utili. Intendo grosse cifre di denaro vero. I negri fanno qualsiasi cosa per denaro. Dunque, quando sarà il momento -- e lei potrebbe essere ancora vivo per vederlo -- avremo assunto quel controllo completo mentre gli stupidi cristiani aspetteranno il vostro Cristo, l'impostore, che ritorni a salvarli.

W. Lei mi sembra astioso.

R. Niente affatto. Perché dovrei esserlo? Siamo al vertice!!

W. E quando quest'intera storia turpe diverrà nota, il risultato sarà il risveglio della popolazione -- una popolazione rabbiosa che vorrà distruggervi.

R. Come? Le chiedo: come? LEI non può raggiungere la gente. Abbiamo un tale controllo di tutto che nessuno -- nessuno e nessuno gruppo -- può raggiungere la gente a meno che ciò non venga fatto attraverso i mezzi di comunicazione di massa di cui noi abbiamo il controllo.
(Chi ha avuto il controllo dei mezzi di comunicazione di massa nel 20esimo secolo?
-- Leonard Goldenson, Presidente per procura dell'ABC e Presidente della CBS
-- James H. Rosenfield, Direttore della RCS
-- David Sarnoff, Amministratore delegato della NBC
-- Fred Silverman, Presidente della PBS
-- Lawrence Grossman, Direttore del Time
-- Arthur Heiskell, Editore di U.S. News & World Report
-- Marvin Stone, Amministratore delegato del Dow Jones
-- Warren H. Phillips, Editore di Newsweek
-- Lester Bernstein, Presidente di TV Guide
-- Walter Annenberg, Presidente del New York Times
-- Sulzberger family, produttore di programmi televisivi
-- Norman Lear
-- questi e altri sono tutti ebrei!!)
Abbiamo raggiunto lo scopo!! Abbiamo completamente infettato le vostre chiese e ora abbiamo il controllo del sistema scolastico negli Stati Uniti. Che abbiamo il controllo totale delle organizzazioni cristiane è una realtà. Quasi ovunque -- completamente.


W. Trovo veramente tante cose che dice ripugnanti. Il modo in cui parla . . .

R. È quello che ha voluto sentire o non avrebbe pagato così tanti soldi per quest'intervista.

W. Sempre che sia stato sincero con me -- ma non ha ancora risposto alla domanda che le ho posto parecchio addietro -- crede che Gesù Cristo fosse un ebreo?

R. Come ho detto, Jake potrebbe darle una risposta veramente intelligente. So che la maggior parte dei nostri amici, ragazzini e persone con cui sono cresciuto -- in effetti tutti i nostri amici -- non credono che Cristo fosse un ebreo. Era un impostore e milioni di persone al mondo ora credono che il cristianesimo fosse stato fondato su falsità e traduzioni volutamente errate della vostra Bibbia.

Cristo è stato un imbroglio. Perfino il National Council of Churches [letteralmente, Consiglio nazionale delle Chiese] concorda che c'erano traduzioni false del libro che la vostra gente rispetta. È fondato su menzogne. [Questo commento può difficilmente essere considerato come proveniente da una vera fonte cristiana dato che il National Council of Churches è organizzato da ebrei che ne controllano anche la teologia.]

W. Secondo le ultime ricerche compiute da persone erudite, i vostri antenati non erano gli israeliti ma mongoli e asiatici dell'Europa dell'Est e dell'Asia Occidentale; i vostri antenati quindi erano a migliaia di miglia di distanza dalla Terra Santa. Non hanno mai, mai, visto la Terra Santa -- il che dimostra che non erano il popolo eletto di Dio.

R. E allora? Che differenza fa?

W. Per molti anni ci è stata insegnata la grande menzogna che gli ebrei sono il popolo eletto da Dio e quindi fa differenza. Una differenza molto grave.

R. Che differenza grave?

W. Quelle ricerche forse non provano che la grande maggioranza degli ebrei di oggi sono di origine khazara? I vostri antenati non hanno mai calpestato le terre su cui Cristo ha camminato. Non conobbero mai Gerusalemme né la Palestina; come possono quindi. . . (il signor R. interruppe)

R. (urlando) E questo che differenza fa adesso?

W. Trovo talmente tante delle cose che ha detto ripugnanti e il suo modo arrogante di vantarsi, come, se riconoscesse di far parte di questo gigantesco . . . questo complotto abominevole contro il genere umano -- e di tanto in tanto, lei cerca di liquidare le cose dicendo 'che differenza fa.' Talmente tante delle cose che ha ammesso mi sbalordiscono che, in effetti, mi mancano le parole . . . (qui il signor R. interruppe).

R. Questo perché lei è un gentile. Non capisce. Non capirete mai! Fin quando non sarà troppo tardi; spero, personalmente, che gli statunitensi non... (il signor R. si è interrotto qui).

W. Ha detto talmente tanto che, a lei, come individuo la gente potrebbe non credere -- potrebbe non credere a quest'intervista...(il signor R. interruppe).

R. Questo è il motivo per cui oggi il potere effettivo è nelle nostre mani. Uno dei motivi. La vostra gente non crede possibile che qualche popolazione o razza riesca a realizzare ciò che siamo riusciti a fare in un paio di secoli.







Il gentile è stupido. NOI siamo intelligenti. Diventerò una persone molto importante a, e intorno a, Washington; e presto. Intendo diventare importante a livello nazionale. Sentirà parlare di me e leggerà di me nel futuro. Sono giovane e ho avuto il fegato di dirvi più di qualunque altro ebreo al mondo oserà mai dirvi -- almeno pubblicamente. Ho preso il rischio a spifferare, White. Una frazione di ciò che le ho detto riguarda il mondo interno e invisibile, manovrato dell'ebraismo.

W. Guardandola adesso e considerando il suo cambiamento, la vedo come un bastardo detestabile -- tutti voi . . . (il signor R. interruppe).

R. Nessuno mi dà del bastardo e la fa franca!!

W. Tutti voi siete spregevoli, vili e detestabili --------

R. Le faccio rotolare via la sua maledetta testa se mi chiama bastardo . . .

W. Non ci proverei se fossi in lei. Anch'io ho amici, molti di loro vorrebbero avere la possibilità di giungere a lei; teniamo quindi la cosa su una base formale come si era accordato all'inizio. (Il signor R. poi disse qualcosa che gli chiesi di scandire. Scandì O-Y V-A-Y, Oy Vay, e aggiunse oy vay iz mir; quando gli chiesi che cosa volesse dire mi disse che non avrei capito ma l'ho incluso qui perché è presente nel nastro sonoro.)

W. Molte volte con riferimento a una persona ebrea, ho sentito dire: 'Ebbene, mi risulta che è presbiteriano o cattolico.' Vorrei dunque la sua opinione o la sua spiegazione. Come si sentono gli ebrei quando diventano cristiani scientisti? Non sono più ebrei?

R. Il modo migliore di rispondere -- ebbene, lascia che glielo dica in questo modo. Non so che cosa fossero sua madre e suo padre -- intendo, di che nazionalità . . .

W. Mio padre era britannico -- inglese e mia madre tedesca.

R. Ebbene, se ha deciso di studiare il sionismo o il Talmud o in verità vuole convertirsi e frequentare la sinagoga, ciò cancellerebbe il retaggio inglese o tedesco?

W. Certo che no -- ma volevo sentirlo da un ebreo dotto. Ciò che ha detto è quindi che quelle persone saranno sempre ebrei.

R. Che cosa stupida -- stupida. Siamo quel che siamo! Non importa a cosa ci affiliamo o a cosa aderiamo: non cambia ciò che SIAMO. Sono ebreo e nulla può cambiarmi aderendo a un'altra religione. Che idiozia!

W. Ma gli ebrei hanno un ruolo notevole in questo inganno.

R. Abbiamo talento nel confondere le vostre questioni.

W. Siete maestri dell'inganno e questa vostra pratica astuta vi ha permesso di infiltrare i governi nel mondo.

R. Perché no? Perché non dovremmo usurpare le banche, le università, le chiese e il governo se i gentili non sono abbastanza furbi da essere loro a farli funzionare? Pochi anni fa non avrei potuto parlare in questo modo ma oggi la situazione è differente. Oggi non c'è nulla al mondo che possa rovinare la nostra strategia e quindi posso parlare in modo molto più libero. Ciò che ho rivelato può aiutare altri ebrei, con lo stomaco per farlo, a parlarne apertamente. Non siamo una razza di pusillanimi.

W. È molto sicuro si sé e della sua gente, vero?

R. Possiamo essere divisi su varie questioni ma nulla in effetti ci separa.

W. NOI chi?

R. La mia gente, gli ebrei 'come un corpo unico' quando sono in ballo le questioni più importanti. Nessuna vicenda potrà mai dividerci.
(Nel corso dei secoli gli ebrei hanno imparato che non possono fidarsi delle altre genti. Il legame razziale quindi è quello più forte.)


W. Ho sentito che gli ebrei si combattono con livore!

R. Ahh, si tratta di qualcosa di completamente differente. Certo, ci sono lotte tra noi ma, come dico, nelle questioni importanti siamo 'come un corpo unico.' La nostra abilità, White, è l'essere sparsi e la doppiezza. È un'arma infallibile e sappiamo usarla con destrezza -- forse con perfezione. Non avete l'intelligenza per competere con noi.

W. Noi però abbiamo una cultura che voi ebrei non capirete né eguaglierete mai.

R. Gli ebrei hanno una vita familiare. La nostra cultura richiede un livello di istruzione elevato. Stabiliamo livelli in modo che i nostri figli superino quelli dei loro genitori. La nostra gente continua a mostrare progressi impressionanti nel livello di istruzione. Il successo dei nostri figli non dipende unicamente dalle scuole ma anche dalla famiglia e siamo molto orgogliosi di questi risultati.

Non potete competere! Ogni anno più di 12.000 dottori si laureano dalle scuole di medicina degli Stati Uniti e quasi 10.000 di loro sono ebrei. Tra gli studenti di legge, la percentuale di ebrei è addirittura superiore. Gli ebrei qui negli Stati Uniti stanno su fondamenta talmente solide che qualsiasi tipo di opposizione al controllo che abbiamo su questa nazione sarebbe solamente un fenomeno temporaneo.

Sa, sghignazziamo sulla storia dei sei milioni proprio come di Cristo ebreo e quella del popolo eletto da Dio. Ciò dovrebbe mostrare alla gente che tra noi ebrei c'è una solidarietà che non ha pari al mondo. Gli ebrei si sentono vicino agli altri ebrei anche quando non li hanno mai visto o non li hanno mai sentiti nominare.








W. Signor Rosenthal, spero che non mi abbia mentito su nulla in quest'intervista perché se l'ha fatto potremmo procedere con ritorsioni contro la sua persona. Ha capito?

R. Quello che ho detto è tutto vero -- TUTTO. Non ho bisogno di mentire.

W. Sono giunto alla conclusione che la brama degli ebrei è composta da avidità, profitto e distruzione del cristianesimo. Ho ragione?

R. Non posso parlare a nome di tutti gli ebrei.

W. Parlo della grande maggioranza degli ebrei. Ho ragione?

R. Forse la maggior parte degli ebrei la pensano così -- ma con ciò non c'è nulla di sbagliato!!

W. Ritengo che continua a ripetersi semplicemente perché in lei c'è una certa amarezza e forse dice cose a cui nemmeno lei crede. Alcune delle cose che dice sono quasi incredibili.

R. Ebbene non me ne frega un bel niente di che cosa crede. Le ho fornito risposte e opinioni oneste. Adesso basta domande. E non dimentichi quanto abbiamo stipulato -- se vengo a sapere che questi nastri sono stati utilizzati in modo differente da quanto concordato, soffrirà conseguenze serie. Ha compreso?

W. Ho capito. E ora, signor Rosenthal, ecco la somma di denaro pattuita per quest'intervista.
(*) Nell'editoria, il fattore di pass-on readership misura da quante persone in media viene letta una copia di una data pubblicazione, oltre a colui che l'ha acquistata.
-- FINE --

Caro lettore -- dopo aver spento il registratore, ho accusato Harold Rosenthal di non essere stato ai patti su quanto concordato e cioè di rispondere in modo sincero alla mia domanda che chiedeva se gli ebrei fossero il popolo eletto da Dio. Rispose:

"Siamo il popolo eletto da dio . . . Alla maggioranza degli ebrei non piace ammetterlo ma il nostro dio è Lucifero -- e quindi non mentivo -- e noi siamo il suo popolo eletto. Lucifero è vivo più che mai."

Rimasi stupito. Non avevo nessun altro commento da fare. Avevo osservato questa persona arrogante e vanagloriosa mutare nel tempo come il camaleonte che cambia colore. Molte volte in lui scaturiva odio -- sì, anche livore. Alla fine mi sentivo a disagio a stargli vicino.




14 commenti:

  1. Resoconto davvero agghiacciante ... Se autentico naturalmente. Non vorrei fosse il seguito dei "savi di sion" nota bufala . Ma tanto… esattamente come per i "savi", non potremo mai sapere in alcun modo la verità. Certo che se le cose stessero come descrive R. è alquanto strano che loro facciano il "mea culpa" così tranquillamente, quindi i dubbi sorgono. Ad ogni modo accettare la veridicità di siffatti documenti scottanti rimane alla fine un atto di pura "fede".
    In alcuni punti è vero alcune cose sembrano essere coerenti con l'attuale situazione mondiale , gli intrighi, il modus operante del sistema , ma poi in alcuni punti mi sembra che l’intervista cominci a pronunciare un po’ di fesserie razziali e non delle quali dubito fortemente. Gli ebrei da quanto ne so sono a tutti gli effetti il popolo eletto dal Dio giudeo-cristiano per ovvi motivi che non stò neanche qui ad elencare; e sinceramente fare dire l’esatto opposto alla fine dell’intervista ( “da dulcis in fundo “) mi sembra una mera pagliacciata di stampo teatrale sensazionalistico. Non so, ripeto non so e conosco la vita di questo signore presunto ebreo satanico né le circostanze della sua morte, ma mi sembra strano che uno al suo livello si metta anche solo a parlare di cose le quali li costeranno la vita. Poi gli ebrei che non sono ebrei ma mongoli e altre cavolate di questo stampo mi sembrano proprio delle belle panzanate, come il luogo comune di Cristo uomo come gli altri (ripreso dalla NEW AGE et simila) che non è certo una novità dato che anche il Talmund ne parla ampiamente a discredito . Insomma un’accozzaglia di informazioni ch emi sembrano a loro prese qua e la’ (anche da discorsi dello stesso Hitelr) che mi sembra inneggino al razzismo puro senza distinzioni . Mettiamoci bene in chiaro che il male e il bene stanno un po’ dappertutto e non bisogna fare di tutta l’erba un fascio come mi sembra stia facendo quest’intervista. C’è differenza tra sionisti e ebrei .

    RispondiElimina
  2. i protocolli sono veri e sono in atto,lo vediamo tutti i giorni,questo è un fatto provato dalle stesse profetiche dichiarazioni,sottoscritte nei suddetti.Le prove stanno nei fatti non nelle supposizioni,il problema se mai,è chi li ha redatti e chi li sta compiendo?e la risposta sta sempre nei protocolli,ma non centra il popolo ebreo,in realta il popolo non conta mai nulla,qui stiamo parlando di una elite che agisce nell'oscurita,come non è colpevole il popolo tedesco degli eccidi e i massacri compiuti dai nazzisti,tra l'altro creati e finanziati dagli stessi cabalisti illuminati,l'unica vera colpa dei popoli è di essere una mandria di pecore in balia dei vari pastori di turno.Comunque ognuno pensi con la sua testa,e si faccia le proprie opinioni, l'importante è pensare non essere assogettato a dogmi sia da una parte che dall'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor white wolf,
      mi permetto di dissentire su alcuni punti da Lei esposti. Il fatto che riscontriamo nel quotidiano alcuni parallelismi tra i protocolli e la realtà oggettiva delle cose non significa necessariamente che i protocolli siano veri o autentici. O meglio ciò dimostra solamente (da un punto di vista strettamente oggettivo appunto) che in questi "protocolli" ci siano delle informazioni veritiere ma non è che in automatico i protocolli diventino autentici ! Allora per lo stesso suo ragionamento anche Adam Kadmon sarebbe un vero profeta solo per il fatto che ALCUNE delle cose che dice sono vere o si sono avverate ... (mentre invece come sa bene anche lei è un noto DISINFORMATORE). Al contrario da alcuni indizi e discorsi chiave che ho individuato sono quasi certo che questi non siano affatto protocolli autentici , ma mere provocazioni fatte ad arte con mezze bugie e mezze verità proprio per confondere la gente su certi punti. Anche perché al contrario della sua risposta (giusta e sensata) è noto che nel dialogo che il sig. R. dice chiaramente che tutti gli ebrei o quasi sono appunto satanisti e che loro sono il popolo eletto da Lucifero (una bella cavolata). Poi è certo che chi ha scritto tutto ciò è qualcuno che sa molto e non certo un estraneo al sistema, ma penso che i veri protocolli non verrebbero in nessun caso divulgati a chicchessia men che meno al pubblico attraverso internet o similia. La domanda sul chi li ha redatti non mi sembra poi così importante dal momento che anche se sapessimo qual è il suo nome non ci direbbe probabilmente niente. Ciclicamente vengono fatte girare notizie simili (anche questo è un fatto) mi tornano alla mente i casi del mazzini con il pike e i savi di sion, e puntualmente vengono spesso accettate come "verità assolute". Anch'io un tempo pensavo come Lei che tali notizie dovessero essere per forza vere; ma con il tempo ho capito che le cose non stanno così ma sono leggermente più complesse di quel che sembra... Lei ha ragione non bisogna credere ciecamente ad un dogma , però bisogna fare attenzione poiché può succedere che inconsapevolmente se ne abbandoni uno e se ne accetti un'altro come nel caso dei protocolli, senza appunto rendersene conto. Lei ha dimostrato intelligenza dalla sua precedente risposta, e quindi la invito a continuare ad usarla anche per discernere il vero dal meno vero.

      P.S. Volevo chiederle una cosa se sa la data esatta nel quale è uscita quest'intervista oppure se è una vecchia notizia da me sfuggita o dimenticata...
      Un saluto e grazie mille per l'attenzione e la chiacchierata ;)

      Elimina
    2. la diatriba se i protocolli sono veri o no è da superare nel modo più assoluto,questa discussione è stata portata avanti dagli stessi che ne hanno redatto la stesura,dai loro luridi servi gli scribbacchini mediatici,e intelletuali loro asserviti del chiacchericcio inutile,tutto questo per distrarre dalla verità che si vuole nascondere.I protocolli sono veri è la prova finale sta nei suoi scritti che definire profetici ne banalizza il contenuto,tutti i punti sottoscritti sono stati messi in atto con una programmazione e scadenza ineccepibile,alla prova dei fatti non regge nessuna ipotesi di falsita,sono in atto anche in questo momento,la crisi economica che sta devastano le varie nazioni sopratutto l'Europa,è un fatto programmato gestito e delineato dagli stessi che scrissero i protocolli.Questi fatti sommati ad altri fattori di studio serio,fanno capire che dietro questi eventi da sempre vi è una mano nascosta che aggisce col favore delle tenebbre,si cela dietro un velo di menzogne e manipoalzioni e lentamente attua il suo piano di dominio.Ora esponendo questi fattori si dovra invece capire chi ha redatto e perchè i protocolli?ma la risposta come detto precedentemente, è gia li alla vista di tutti coloro che vogliono vedere,di certo non stiamo parlando di razze o di un popolo intero quello ebreo,se popolo si puo definire,in quanto gli ebrei sono ebrei non come razza,ma per la religione Yhaveica,sono semiti come semiti sono i palestinesi per essere chiari.Questa elite si nasconde li e proviene da quelle terre,precisameente sumeri/cananei/babilonesi, e se proprio dobbiamo essere sinceri non sono neanche uomini come lo siamo noi.Sull'intervista a R posso dire che alcune cose corrispondono altre meno,sopratutto il fatto che le colpe ricadano su tutto un popolo intero,senza mai parlare di una elite che ne gestisce il governo e nn solo di quel popolo.Fatto sta che a questa elite globalista degli ebrei non gli e ne frega niente,come del resto dell'umnaità,è solo un altra scusa e capro espiatorio come tanti altri,ma di certo questa intervista ha dei risvolti molto interessanti se si sanno vedere tra le righe.

      Elimina
    3. Non mi ha detto se l'intervista è recente o meno ....

      Elimina
  3. Si ma Lei cosa intende con il termine religione Yhaveica ?? La religione detta ebraismo ?
    Io comunque non ho detto che il protocollo non dica qualcosa di vero, io ho solo detto che il protocollo in sé è una provocazione messa in bella posta per far casino ; quindi un falso fino a prova contraria. Il protocollo è nato anche per istigare il razzismo - secondo me - difatti in tutti i documenti di questo genere (al contrario di quello che sostiene Lei)non si parla di un'élite di poche persone ma appunto solo solo del popolo ebreo (come anche lei ha scritto giustamente).
    "...sumeri/cananei/babilonesi, e se proprio dobbiamo essere sinceri non sono neanche uomini come lo siamo noi."n(???) Cosa intende dire ??? Cosa sarebbero ? Non crederà davvero a quello che dice R. sul fatto che siano i figli del demonio ?
    Mi viene un sospetto Lei è per caso Menphis 75 ? (la fratellanza mi ricordava qualcosa...)

    RispondiElimina
  4. Harold Rosenthal è morto, ammazzato presumibilmente per aver rilasciato nel 1976 quest'intervista (sotto riportata) in cui si vantava di come un gruppo di ebrei manipola gli stupidi goy creduloni.

    Qui è riportata la data dell'intervista e di come si sottolinei un gruppo elittario non il popolo,nn sono menphis75,e la fratellanza sta a significare altro.Il termine religione yhaveica mi pare chiaro,yhave il dio ebraico,quando R afferma che gli ebrei sono il popolo di lucifero è vero in effetti il loro dio è satana,yhave è satana sono la stessa cosa nella loro forma dualistica,rappresenta sia il bene che il male sempre se stesso in pratica,essi hanno bisogno sempre di un falso opposto per potersi affermare,che è controllato da loro,è un concetto che si rifa agli antichi principi ermetici,lungo da spiegare qui,comunque la loro religione come le altre di derivazione ebraica,come l'islam e il catottolicesimo e le sue derivazioni,sono la stessa cosa e si rifanno all'antica religione misterica di babilonia,in cui adoravano il sole e gli altri pianeti e dietro questi archetipi si nascondeva l'adorazione di entita demoniache,o chiamati anche DEI in passato.oggi hanno altri nomi ma sono sempre gli stessi,Presto mettero un articolo su questo discorso.Sul discorso che non sono uomini come noi,anche qui il discorso è lungo,certo chi veramente dirigge i giochi su questo piano dimensionale,non sono i rettiliani come alcuni ricercatori affermano,o meglio non solo loro,ma sono esseri simili a noi,sono umani e provengono da altre dimensioni.Sono loro gli antichi dei del passato che volevano tribbuti di sangue e crearono religioni che gli adorassero,il loro culto è nascosto detro l'adorazione degli astri,ma qui mi soffermo.Ti lascio dicendoti una cosa,gli angeli caduti secondo il libro di enoc,arrivarono prorpio sul monte sion,è dove si trova il monte SION?e ancora perchè tu se sei indo-europeo(non so se lo sei ma è per fare un esempio) e vivi in Italia devi adorare il dio degli ebrei?ti sei mai fatto questa domanda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non ho visto la data dell'intervista da Lei citata all'inizio , ma non fa niente. Mi scusi se la ho confusa con Menphis75 ... Ad ogni modo è chiaro che una dicitura come: "ANTICA FRATELLANZA LUPI BIANCHI" crei un po' di confusione e un certo alone mistero per chi come me è del tutto digiuno da certi circoli ... Comunque se non vuole essere chiaro su questo punto rispetto la sua scelta, anche mi sembra un po' un controsenso rispetto al suo lavoro divulgativo. Le confesso che è la prima volta che mi imbatto in gruppo simile e la cosa mi ha destato una certa curiosità tutto qui.
      Lei dunque (se ho ben capito) sostiene una tesi secondo la quale Yahwè sarebbe in realtà Satana sotto mentite spoglie, creando così una sorta di bilanciamento degli opposti... Tuttavia le sue visioni non sono conciliabili né con la Bibbia né con la venuta di Cristo. Nella Bibbia infatti si dice espressamente che il popolo ebreo venne abbandonato dal loro Dio proprio perché loro rendevano culto ad altri déi, guarda caso con vaghe somiglianze con Lucifer/Sàtan .. Se venne abbandonato da lui come può essere lui il loro Dio ?? Nella Bibbia - proprio come in questi documenti - ci sono profezie che si sono ugualmente avverate e si cita espressamente l'apostasia del popolo eletto a favore del falso re del mondo..... Quindi mi sembra che dire che YHWH e Sàtan siano la stessa divinità mi sembra molto azzardata come ipotesi.... Anche il fatto che Cristo il figlio di Dio denunci il principe del mondo (alias Sàtan) di essere servito dagli stessi ebrei al contario del Padre non mostra quindi che le cose stanno esattamente all'opposto?? Per il fatto del CATTOLICESIMO romano è evidente appunto che sia un plagio di una religione a misteri babilonese e non appunto il vero cristianesimo originale mi sembra palese anche dalle mille divinità pagane che si adorano sotto altri nomi più allettanti . Sul fatto dell'islam non mi pronuncio poichè ancora non ho esattamente capito come stiano le cose anche a causa dell'offuscamento messo in atto dal potere....ma anche lì mi sembra azzardato dire che sia di matrice ebraica ,così come mia prima impressione.... Mi piacerebbe sapere cosa pensi del protestantesimo invece (non sono protestante, almeno non più) che racconta una storia LEGGERMENTE diversa dalle panzanate romano-cattoliche. Si conosco il libro di Enoch che ritengo più che veritiero , ed è certo che esseri di un altro mondo vennero in questo per motivi che ancora non ho compreso appieno. Penso fossero angeli , tu dici alieni chissà .... Ma penso però che le persone che dirigono i giochi siano umani come noi però , al massimo con qualche gene demoniaco ma penso niente di eccezionale... L'era dei giganti è finita da un pezzo secondo me ...
      Dici che io devo adorare il loro Dio ?? Ma manco per sogno, lascio questo piacere ai satanisti o ai cattolici romani ignavi, ma io non adorerò mai Sàtan o Lucifero che dir si voglia, con me non funziona più questo giochetto furbetto. La mia consapevolezza è cambiata da un bel pezzo .... Il mio cammino è lungo, non è ancora terminato ma cerco di darmi da fare anch'io più che posso alla mia maniera sperando che la massa si accorga di possedere una mente da usare in una maniera migliore per loro e per tutti noi.
      Rivedo nei suoi discorsi molte delle tesi di Malanga una mia vecchia conoscenza.... Scommetto che Lei lo conosce non è vero ?

      Elimina
  5. Bisogna sempre distinguere le cose,la confusione e la generalizzazione sono volute appositamente,bisogna distinguere nella bibbia,in senso delle assurdita e stupidaggini scritte dagli ebrei farisei (gli scribbi),nel cosiddetto vecchio testamento,bisogna capire che nessun Dio è sceso qui a scrivere niente,e che fu scritto dall'uomo per scopi di dominio,la bibbia nel suo senso storico è una accozzaglia di miti e falsita di origine sumera/babilonese e poi egiziana,rubbate espropriate dal contesto originale e messe insieme con altri nomi,per controllare il popolo,prima quello ebreo poi il mondo intero come possiamo vedere.Tra l'altro la loro manipolazione e controllo tramite la religione non ha niente di nuovo ne di originale,lo fecero prima di loro gli egiziani ad esempio,e da loro infatti presero molto dell'esoterismo e la conoscenza con cui oggi vogliono dominare il mondo tenuto nell'ignoranza apposta. Semplificando il discorso bisogna dividere alcuni testi veritieri dalle menzogne e dalle speculazioni generatesi.Ad esempio i vari libri di enoc sono differenti da altri,anche se inconpleti e mal tradotti apposta,la storia di gesu fu stravolta e usata per i loro scopi,mal traduzioni e falsita per assoggettare le masse ignoranti a un nuovo culto solare con un nome diverso,l'apocalisse di giovanni va estrapolata e decodificata,ma è essenzialmente vera,yavhe è solo un "archetipo" ne un Dio ne un alieno come molti affermano,è essenzialmente giove,in opposizione a saturno,il pianeta piu distante dal sole e dalla luce quindi simbolicamente il male,satana l'opposto, mentre giove il bene,da qui deriva giove,geova,zeus,ecc. è solo il culto dei pianeti,mentre le entita demoniache/alieni usano questi archetipi per ricevere adorazione e sacrifici,perchè tra i pianeti vi sono le porte dimensionali da dove entrano queste entita.bisogna capire che nessuna ENTITA EVOLUTA O ANGELICA VUOLE ADORAZIONE,culti,preghiere O sacrifici di qualsiasi genere,solo le entita regredite e demoniache vogliono questo.Si conosco Malanga ma non sono d'accordo con alcune cose,non tutte le entita son malvaggie,ne tutte sono buone come affermano molti new age,bisogna sempre separare e discernere la verità,si la consapevolezza e la conoscenza sono ricerca infinita.

    RispondiElimina
  6. Capisco, intuisco che secondo Lei anche il Protestantesimo sarebbe soltanto un plagio mentale per assoggettare le masse. La cosa che non capisco è il motivo per il quale sarebbe nata questa corrente religiosa, dal momento che va ad urtare in modo evidente il potere precedentemente costituito dal cattolicesimo-romano, la cosa risulta ancora più strana se pensiamo che ad effettuare la cosa sia stato proprio Lutero che si vocifera che fosse Rosa-Crociano... Vaticano e Massoneria sono la stessa cosa essenzialmente quindi perché farsi una guerra del genere se secondo Lei sono ambedue falsità ?? Non conveniva non fare sorgere tale corrente ??
    Mi trovo perfettamente d'accordo sul fatto che YHWH non sia un alieno come vuole fare credere l'ex traduttore cattolico Biglino (tra l'altro Massone).D'accordo sul fatto che l'Apocalisse sia un testo ostico e difficile . Un punto interessante che mi ha fatto notare è l'accostamento GIOVE e SATURNO ; sapevo che saturn fosse il pianeta del Diavolo ma ignoravo la storia di Giove che mi si ricollega ai miti che ho letto su Giove che uccide Saturno (Cronos) poichè malvagio e cannibale diventando così il primo tra le divinità (questo si ricollegherebbe a Yhwh che è il primo tra gli Dèi ... ) ignoravo anche che ci fossero delle porte tra i pianeti.. mai sentito niente del genere.. ma ricordo che il Dio della Bibbia disse espressamente di non adorare l'esercito delle stelle non penso sia un caso. Malanga penso sia in buona fede nella sua ricerca ma pecca spesso di presunzione credendo con le sue ipnosi di poter sapere tutto, spesso invece viene usato ed ingannato dalle stesse entità con cui si mette in contatto. Poi certo quando sento che sta per fare un convegno insieme ad un ciarlatano del calibro di Chiumento mi sorgono alcuni dubbi sulla sua serietà ... Non mi fido più di nessuno al 100% ormai ... Ho dei dubbi che persino la Bibbia sia alterata... Possiamo farcela solo con le nostre forze alla fine.... C'è qualche testo che cita i portali dei pianeti vorrei approfondire .....

    RispondiElimina
  7. per capire profondamente come essi agiscono,devi prima studiare i principi ermetici,ermete trimegisto scrisse le tavole smeraldine e i 7 principi ermetici,ti consiglio di leggere il kybalion sempre di trimegisto,loro rubarono queste conoscenze agli antichi atlantidei iperborei ariani, in questo sito trovi un breve sunto di questo, presto metteremo altri articoli su questo argomento.Bisogna capire che essi conoscono le leggi dell'universo,e che quindi hanno questa antica conoscenza esoterica che pero usano per il male e per il potere,essendo esseri regrediti e appartenenti all'oblio,dove comunque verranno rispediti, essi sanno che ogni cosa puo esistere solo se vi è il suo opposto,ad esem. il bianco il nero,il bene il male ecc.,ora se tu crei un inganno un potere ecc.prima o poi verra scoperto,verra distrutto e sostituito,allora essi creano un opposto apparentemente in contrasto ma che essi controllano,in modo da riequilibrare le forze,tutte le forze avverse coinfluiranno in quell'opposto,ma saranno destinati alla sconfitta perchè essi ne guidano in segreto le sorti.Per questo prima che qualcuno distrugga la chiesa, loro creano finte opposizioni che pero fanno il loro gioco,questa tecnica è dappertutto,come sinistra destra,massoneria chiesa,polizia mafia,ecc. poi a loro per controllare la struttura opposta,non serve che manipolano tutti,basta che il vertice sia sotto il loro gioco il resto li seguira.Si non fidatevi di nessuno i leader non devono esistere,ognuno sia maestro di se stesso,ognuno salvi se stesso perchè nessuno verra a salvare nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo dirà chi ha ragione e chi torto ... Una cosa è certa, ormai l'ho capita perfettamente, il percorso della ricerca della Verità deve essere individuale e il meno dogmatico possibile.
      Qualcuno tanto tempo fa diceva :

      « Chiedete e vi sarà dato;
      cercate e troverete,
      bussate e vi sarà aperto.
      Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. ... »

      Dobbiamo sempre cercare la Verità e non smettere mai, prima o poi troveremo la giusta Via.

      Elimina
    2. Ho visto il video su YOUTUBE (http://www.youtube.com/watch?v=GIhwGP2o1hM)ora capisco il significato della "Fratellanza". Mi scusi per l'irruenza non avevo compreso; aveva ragione Lei la cosa indicava ben altro. Errore mio.

      Addio e buona vita.

      Elimina
    3. si va bene non c'è nessun problema!!

      Elimina